Menu Chiudi

Pareti divisorie: tante proposte per sfruttare al meglio gli spazi della casa

preti per dividere stanze della casa e sfruttare meglio gli spazi

CONDIVIDI SU:

Oggi, più che in passato, sfruttare il più possibile e nel modo migliore gli ambienti delle nostre abitazioni è diventata una necessità. Grazie alle pareti divisorie creare più stanze in una stanza non è mai stato così facile.

Le pareti divisorie posso essere realizzate utilizzando diversi materiali. Da quelli più pesanti, come i mattoni, il legno, il vetro, il metallo, ai più leggeri e versatili come il cartongesso ed il PVC, che in genere hanno costi più economici e la loro installazione è meno invasiva rispetto a quella di altri materiali. Fino ad arrivare a tipologie in tessuto o tela. Nessuno vieta di utilizzare più materiali insieme.

Le pareti divisori possono essere fisse o mobili, dotate cioè di ruote che si muovono su dei binari. La scelta dell’una e dell’altra soluzione in molti casi dipende dalla zona della casa dove verranno applicate.


Tante proposte per dividere al meglio gli spazi in casa

Parlare delle pareti divisorie pensando solo all’aspetto pratico e funzionale in un’ottica unicamente legata a una questione di salvaspazio è un po’ riduttivo. È importante infatti tener presente anche la componente estetica. Oltre tutto, le pareti divisorie, sono a tutti gli effetti anche degli elementi di arredo.

esempio pareti divisorie casa
Visto su © Etsy

 

Decorazioni, adatte anche per chi ama il fai da te

Molto di tendenza le tinte color pastello e decorazioni con raffigurazioni e soluzioni cromatiche che donano all’ambiente stile ed unicità. Meglio evitare le tinte monocromatiche, alla lunga posso risultare un po’ piatte e dare un senso di monotonia.
Le soluzioni sono tante, ci si può solo sbizzarrire. Per chi si diletta nel fai da te, optare per gli adesivi decorativi, come ad esempio gli stencil, oppure utilizzare la carta da parati, la pittura lavagnata, molto adatta per la cucina,  o scegliere la tecnica della spugnatura, che dà un senso di gran movimento. Fino a forme di decorazioni un po’ più sofisticate come il Trompe l’Oeil.


Visto su © Etsy

 

Visto su © Amazon

 

Fisse vs mobili

Le pareti divisorie possono essere fisse, le tradizionali a battente, o scorrevoli, che a loro volta comprendono quelle a soffietto, le moderne rototraslanti, a bilico anche chiamate pivotanti, e quelle a libro. La scelta dell’una e dell’altra tipologia non prevede una regola precisa, ma ci si orienta a seconda delle esigenze personali e alla funzione dello spazio nel quale andremo ad applicarle.

Visto su © Amazon

 


Pareti divisorie: tante proposte per sfruttare al meglio gli spazi della casa e renderla unica.


Guarda anche: Separare gli ambienti con un bel paravento: 10 ispirazioni per arredare con stile

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere: