Menu Chiudi

Come realizzare stoppini per candele fai da te: ecco la semplice guida

Come realizzare stoppini per candele fai da te.
CONDIVIDI SU:

Le candele profumate fai da te sono belle e ornamentali, per crearle però, bisogna partire dallo stoppino, elemento essenziale. Ecco come crearlo con il fai da te in modo facile e veloce.

 

Ecco la semplice guida per realizzare stoppini per candele fai da te

Nella produzione di candele, gli stoppini occupano una parte essenziale. Sul mercato ce ne sono molti, ma niente è più bello di crearne alcuni fai da te. Chi ama dilettarsi con questo lavoro, sa benissimo che lo stoppino è importante quanto la cera, il profumo, la tintura e altri materiali.

Inoltre, uno stoppino fai da te offre molta flessibilità poiché si possono personalizzare e abbinare con candele particolari, di dimensioni e con contenitori diversi.

 



Come scegliere uno stoppino per candele

 

Per realizzare uno stoppino si può optare per lo spago di cotone oppure i bastoncini di legno. Lo stoppino di cotone può essere utilizzato così com’è oppure immergerlo in diversi materiali, come olio e sale, oppure si può preparare una soluzione di borace, che è la più consigliata. Ecco cosa considerare quando bisogna scegliere lo stoppino per candele:

  • dimensione costante della fiamma;
  • deposito di carbonio minimo o assente;
  • gocciolamento minimo o assente;
  • temperatura moderata e costante del contenitore.

 

Come realizzare uno stoppino in cotone

 

Per realizzare uno stoppino in cotone in modo molto semplice e veloce, occorre quanto segue:

  • cordino al 100% di cotone;
  • forbici;
  • olio vegetale e sale.

 

Il cordino deve essere di cotone al 100% e privo di coloranti o altri prodotti chimici. In alternativa, si possono utilizzare altri materiale, come canapa, iuta e lino. Per quanto riguarda la lana, è inutile poiché è ignifuga.

Per immergere lo stoppino di cotone, l’olio vegetale va più che bene. Basta tenerlo in immersione per almeno un’ora e poi appenderlo con una molletta su una gruccia per lasciarlo asciugare per almeno 24 ore. Gli stoppini di cotone imbevuti nell’olio bruceranno più lentamente rispetto ai normali stoppini.

Per quanto riguarda la soluzione salina, bisogna mettere lo stoppino di cotone dentro una pentola e coprirlo di acqua. Aggiungere poi 1 cucchiaio di sale e portare a ebollizione. Rimuovere lo stoppino dall’acqua e lasciarlo asciugare per una notte. Con questa tecnica, il sale irrigidisce il filo di cotone.

 

La soluzione migliore è indubbiamente il borace. Per farlo, bisogna mettere mezzo litro di acqua in una casseruola e portarla a ebollizione. Versarla poi in una ciotola, aggiungere 1 cucchiaio di sale e 3 di polvere di borace. Mescolare finché non si sciolgono.

Immergere all’interno il filo di cotone e lasciarlo nella soluzione per almeno 24 ore. Passato questo tempo, prendere una pinzetta e togliere il filo di cotone dalla soluzione. Appenderlo e lasciarlo asciugare per 2 o 3 giorni.


 

Come realizzare uno stoppino in legno di balsa

Anche i bastoncini in legno di balsa possono essere utilizzati per creare stoppini. Bisogna iniziare tagliando della giusta lunghezza il bastoncino, che deve sporgere dal contenitore almeno di 2 centimetri. Immergerlo poi dentro olio vivo per circa un’ora.

 

Asciugare lo stoppino su un piatto coperto di carta assorbente. Una volta che è asciutto, va attaccato su una linguetta sul fondo del contenitore in modo che resti in posizione nella cera fusa. Oltre a emanare odore gradevole, lo stoppino in legno di balsa scoppietta in modo divertente quando brucia.

 

Speriamo questo articolo vi sia piaciuto e che vi aiuterà nel realizzare i vostri stoppini per candele fai da te. Buon divertimento a tutti!

 

foto: © stock.adobe


Guarda anche: Realizzare un bel vaso portacandele in stile marino – 10 magnifiche idee per ispirarsi

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Seguici su Facebook



Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...