Menu Chiudi

Angolo smart working: consigli per organizzarlo e arredarlo al meglio

come organizzare l'angolo smart working
CONDIVIDI SU:

Organizzare e arredare al meglio un angolo smart working in casa è diventata una necessità per molti. A causa della pandemia è cambiato il modo in cui viviamo le nostre abitazioni. Oltre a essere il luogo della vita famigliare, le mura domestiche sono diventate un posto di lavoro o di didattica a distanza. Per questa ragione è importante riuscire a creare una piccola postazione smart working che sia comoda e funzionale.

 

Come organizzare e arredare un angolo smart working in casa

Sempre più famiglie hanno l’esigenza di organizzare e arredare un angolo smart working in casa. Non bastano un computer e una buona connessione internet per avere una postazione smart working. È indispensabile riuscire a ricavare uno spazio tra le mura domestiche che sia comodo e funzionale e che favorisca una buona produttività.

È davvero possibile realizzare un angolo ufficio dentro la propria dimora, senza spendere un capitale? Sì, a patto che adottiate le giuste soluzioni d’arredo! Ecco i nostri consigli su come progettare un angolo smart working organizzato e confortevole dentro la propria abitazione.



 

Meglio la comodità che l’estetica!

Gli arredi ergonomici non saranno tra i più belli da vedere, ma rendono il vostro angolo smart working più sicuro e confortevole. Che trascorriate un’ora al computer o una giornata intera, dovreste mettere la salute al primo posto. Ecco perché è importante scegliere una sedia che sostenga la schiena in modo corretto. Il piano di lavoro dovrà essere regolabile affinché sia la schiena, sia la vista non debbano risentirne.

foto © stock.adobe

Tavolo regolabile

Se passate molte ore davanti al pc, la soluzione più giusta per voi potrebbe essere un tavolo regolabile. In questo modo potrete alzarlo e abbassarlo a comando, alternando una posizione da seduto con una posizione eretta. La vostra salute ne gioverà.

foto © stock.adobe

 

Sfruttate gli organizer da scrivania

Un angolo smart working in ordine ha un doppio vantaggio: è pratico e bello da vedere. L’ideale sarebbe arredare la vostra posizione di lavoro con un mobile o con alcuni scaffali. Se non avete spazio a disposizione, vi converrà optare per comodi organizer da scrivania.

foto © stock.adobe

 

L’importanza della luce

L’illuminazione è un’alleata cruciale quando si vuole organizzare uno spazio smart working al meglio. Se non potete collocare il vostro piccolo ufficio di fronte a una finestra, per lo meno dovrete arredarlo con una lampada adatta. Non affidatavi solo allo schermo del computer, altrimenti finirete con l’affaticare gli occhi!

foto © stock.adobe

 

Aggiungete le piante

Arredate il vostro angolo di lavoro con alcune piante. Niente come il verde riesce a diffondere calma e benessere e può purificare l’aria di un ambiente. Se non siete giardinieri provetti, potrete sempre chiedere un consiglio al vostro vivaista di fiducia. Lui sarà in grado di indicarvi le specie più adatte al vostro contesto.

foto © stock.adobe

 

E se non si ha spazio?

In genere, la zona giorno è il locale più indicato per organizzare un angolo di lavoro. Vi basterà ricavare uno spazio libero dietro il divano o vicino a una parete disponibile. Altrimenti, potreste optare per la camera da letto. In questo caso, fareste bene a ricorrere a mobili a scomparsa o pieghevoli. La soluzione più pratica per mantenere l’ordine nella stanza senza rinunciare a uno spazio in cui lavorare.

foto: Amazon

 

Questi sono solo alcuni utili consigli che potrete seguire, per organizzare un angolo smart working comodo e funzionale. Voi come avete arredato il vostro piccolo ufficio in casa?

 

Guarda anche > Realizzare una scrivania low cost con il fai da te: ecco le idee imperdibili

CONDIVIDI SU:

RITROVACI SUI SOCIAL



Ti potrebbe piacere:







Idee da non perdere...