Menu Chiudi

Frutta deliziosa a portata di mano su balcone e terrazzo con questi alberi rivoluzionari

Frutta balcone terrazzo.
CONDIVIDI SU:


Il balcone o il terrazzo diventano gli spazi da vivere nella bella stagione. Perché allora non abbellirli con i colori della primavera, cioè piante che diano anche bei fiori e frutta? Sarà più piacevole trascorrere momenti di convivialità, circondati dalla bellezza della natura. Solo così il balcone o il terrazzo prende finalmente vita!

Avere delle piante da frutta sul proprio balcone o sul terrazzo, significa non soltanto possedere degli ornamenti incredibilmente belli ma godere anche di ottima frutta a km zero. Produrre la propria frutta infatti, è un’esperienza da non sottovalutare, basta solo individuare cosa coltivare e come farlo al meglio. Come si può capire, alcune specie necessitano, infatti, di spazi molto più grandi di un balcone o di un terrazzo, altre invece, possono stare anche in luoghi piccoli.


Avere a disposizione frutta di stagione, sempre, sul terrazzo o in balcone, a seconda di ciò che si coltiva, vuol dire godere del piacere di assaporare cose buone, che danno molte soddisfazioni. Queste piante diventano un colpo d’occhio incredibile, creano un’atmosfera suggestiva e possono svilupparsi in verticale, dunque in spazi anche ridotti, come un piccolo balcone. La prima cosa da fare è valutare bene l’ambiente in cui collocare le piante e poi cominciare con gli strumenti e le conoscenze giuste. Le tecniche sono tante così come le varietà di piante da curare, anche a seconda del tempo che gli si vuole dedicare.

 

Frutta deliziosa a portata di mano su balcone e terrazzo con questi alberelli: Pero colonnare

Il Pero Colonnare (Pyrus Communis) è un tipo di pianta autofecondante che non ha rami laterali, non occupa molto spazio e quindi coltivarlo sul balcone o sul terrazzo è davvero facilissimo. Questa pianta ha un fusto di circa 60 cm e produce delle pere buonissime, dalle dimensioni normali. Se lo si pianta accanto ad un altro pero, si favorisce il processo di impollinazione e dunque la produzione di frutta. Il pero colonnare cresce in pochi anni e le sua pere si colgono  a settembre/ottobre.

Deve essere coltivato interrandone le radici con la cima un po’ sotto il livello del suolo. Poi la buca va riempita con del terriccio e innaffiato bene. Il pero vuole la luce del sole e va innaffiato regolarmente per non far seccare le radici. Va dato anche del fertilizzante organico all’inizio dell’anno e va messo uno strato di compost alla base dell’albero.

visto su © amazon

 

Melo

Il melo (Malus domestica) appartiene alla famiglia delle Rosacee. Questo albero può essere coltivato in giardino o sul balcone, dentro ad un vaso. I frutti cominciano a spuntare il secondo anno dopo la semina e le mele che nascono sono sane e belle da vedere.

Il melo preferisce un luogo soleggiato e un terreno drenato. Dunque, va innaffiato affinché la terra sia sempre umida. Il melo in inverno va potato affinché non congeli.

visto su © amazon

 

Ciliegio colonnare

Il ciliegio colonnare (Prunus avium) è un albero da frutto della famiglia delle Rosacee. Lo troviamo in Europa, in Asia e in Nord Africa. Il suo è un portamento colonnare ed ha una crescita compatta. Tra i ciliegi, enumeriamo quello “Sylvia“, colonnare, con fiori, prettamente primaverili, di colore bianco; in estate, nascono poi le ciliegie. Il ciliegio va piantato in un terreno umido che va innaffiato affinché resti tale soprattutto nei periodi secchi.


Preferisce luoghi soleggiati, dunque se avete un  terrazzo o un balcone pieni di sole, quelli saranno i luoghi ideali. Il ciliegio “Sylvia” è autofertile. C’è poi il ciliegio “Kordia” le cui ciliegie hanno un sapore dolce; si possono da mangiare da sole oppure adoperare per realizzare delle buone marmellate o dei succhi di frutta.

visto su © amazon

 

visto su © amazon

Guarda anche:

Come disporre un piccolo orto sul balcone di casa! 12 idee per ispirarvi


Come fare un orto sul balcone di casa

CONDIVIDI SU:


Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe interessare...