Menu Chiudi
Posted in Giardino

Con queste 3 piante grasse con fiori, il giardino sarà sempre bello e profumato: ispiratevi

Piante grasse con fiori.
CONDIVIDI SU:

Tra tutte le piante, le succulente sono quelle che danno le migliori soddisfazioni. Questo perché sono facili da curare e perché alcune di loro regalano anche dei bellissimi fiori. Continuate la lettura per scoprire quali tipologie di piante si caratterizzano per delle magnifiche inflorescenze. 

Trovare le giuste piante con cui decorare il proprio giardino o terrazzo non è sempre facile. Esistono, infatti, tantissime varietà tra cui scegliere, come arbusti, fiori o, addirittura alberi da frutto. Soprattutto in questo periodo dell’anno, si ha voglia di ricreare un piccolo angolo verde che possa contribuire a rendere la nostra casa ancora più bella e affascinante.

Il più delle volte, la scelta ricade su varietà con fiori, capaci di portare allegria e serenità. Ma esistono piante facili da gestire e che regalano splendidi boccioli? Noi abbiamo la risposta che stavate cercando. Continuate la lettura per scoprire quale pianta farà al caso vostro.

 


3 piante grasse con fiori per un giardino bello e profumato: L’Echinopsis

Non sono molte le piante grasse in grado di produrre fiori profumati, tra queste c’è l’Echinopsis. Nonostante sia originaria del Sud America, è in grado di crescere non solo nelle zone desertiche in maniera spontanea, ma anche in zone ombrose.

Si caratterizza per una particolare forma arrotondata e carnosa con grosse spine. I pochi rami che crescono nel periodo estivo lungo il suo fusto danno origine ai fiori. Questi sono molto grandi e di colori diversi, che vanno dal bianco perla fino ad un rosso pallido. Tuttavia, ciò che li rende davvero speciali è il loro profumo.

© stock.adobe

 

La Mammillaria

La pianta più conosciuta della famiglia delle Cactaceae è sicuramente la Mammillaria, il cui nome deriva dalla forma dei suoi tubercoli. È originaria delle aree calde messicane e delle Indie Occidentali, in cui sono presenti distese di deserto, molto caldo e siccità. Tuttavia, è proprio la sua particolare forma che le garantisce una riserva d’acqua da sfruttare nel momento del bisogno. Si tratta di una delle più amate, non solo perché necessità di pochissime cure, ma anche perché è in grado di produrre fiori molto profumati e dal notevole effetto decorativo.

A questo genere appartengono diverse varietà, non sempre facilmente distinguibili l’una dall’altra. Le caratteristiche, infatti, sono varie come ad esempio il fusto dalla forma cilindrica della Mammillaria Elongata o a volte globosa come la Mammillaria Albicans, la forma ramificata o a cespuglio, oppure la presenza di spine.

© stock.adobe

 

Il Lampranthus

A differenza dell’Echinopsis, il Lampranthus non si contraddistingue per un fusto rotondo e corposo. Al contrario, la sua caratteristica è quella di creare una sorta di tappeto erboso. Per questa ragione è utilizzata per coprire grandi porzioni di terreno o di aiuole e, a volte, lo si utilizza anche per dare vita a dei cespugli. Tuttavia, può anche essere piantato in vaso.

Anche se le sue foglie sono molto particolari, sono i fiori a catturare l’attenzione. Dalla forma a calice, composto da 5 petali, si caratterizzano per colori forti e vivaci, come il giallo, il viola fino ad arrivare all’arancione e al rosso.

Un’altra interessante caratteristica è che sbocciano solo quando colpiti dai raggi del sole e la fioritura va dall’estate all’autunno. Necessita di pochissime cure e l’annaffiatura deve avvenire solo quando il terreno risulta essere davvero molto secco.

© stock.adobe

 

Siamo certi che adesso che avrete avuto modo di conoscere questi splendidi esemplari di piante grasse non avrete più dubbi. Optate per quella che preferite o sceglietele tutte e tre. Siamo certi che i fiori di queste piante vi conquisteranno.



Guarda anche:

5 piante grasse rare e particolari per abbellire casa

CONDIVIDI SU:


Segui ideadesigncasa.org su