Menu Chiudi

Come pulire le fughe delle piastrelle senza fatica: scoprite questi metodi sostenibili e low cost

Come pulire le fughe delle piastrelle senza fatica.
CONDIVIDI SU:

Pulire le fughe delle piastrelle in maniera accurata eliminando quei residui di nero spesso ostinati è il desiderio di chiunque abbia a cuore l’igiene domestica. Raggiungere quest’obiettivo può non essere semplice. Per fortuna esistono diversi metodi che tirano fuori dai guai e che permettono di pulire casa senza dimenticare la sostenibilità. Curiosi di scoprire quali sono? Continuate a leggere l’articolo!

 

Come pulire le fughe delle piastrelle senza fatica: scoprite questi metodi sostenibili e low cost

Quando si punta a eliminare gli sgradevoli residui neri dalle fughe delle piastrelle, si può ricorrere da diversi alleati casalinghi che, come già detto, hanno anche il pro di essere amici dell’ambiente. Scopriamone assieme alcuni nelle prossime righe.

 

Aceto di alcol

Conosciuto anche come aceto bianco, questo rimedio per pulire le fughe delle piastrelle non ha bisogno di essere diluito in acqua. Lo si spruzza direttamente sul pavimento o sul muro dove ci sono le piastrelle, lo si lascia agire per 10 minuti minimo e si passa lo straccio. Il risultato sarà sorprendente!



pulire le fughe delle piastrelle
foto: © stock.adobe

 

Acqua ossigenata

In caso di sporco particolarmente ostinato a livello delle fughe delle piastrelle, una buona idea prevede il fatto di ricorrere all’acqua ossigenata. Anche in questo frangente, si può procedere all’applicazione direttamente sulle fughe. Attenzione: quando maneggiate questa sostanza, indossate sempre i guanti di gomma.

pulire le fughe delle piastrelle
foto: © stock.adobe

 

Pulire le fughe con la fecola di patate o con l’amido di riso

Una piccola variante del metodo sopra descritto per pulire le fughe delle piastrelle prevede la diluizione nell’acqua ossigenata della fecola di patate (ne bastano 2/3 cucchiai). In alternativa, si può ricorrere all’amido di riso. Gli ingredienti vanno mescolati fino a ottenere un composto omogeneo da distribuire poi in corrispondenza delle fughe sporche.

pulire le fughe delle piastrelle
foto: © stock.adobe

 

L’efficacia del vapore

Rapidità, efficacia, alto livello di sostenibilità: queste sono le tre principali definizioni che possono essere utilizzate per descrivere il vapore come rimedio per pulire le fughe delle piastrelle. Il suo utilizzo deve essere gestito con cura in quanto il rischio di scottarsi è dietro l’angolo.

pulire le fughe delle piastrelle
foto: © stock.adobe

 

Il succo di limone

In molti casi, lo sporco sulle piastrelle, in particolare a livello delle fughe, è dovuto all’accumularsi di tracce di calcare. Come muoversi in questi frangenti? Ricorrendo a un rimedio evergreen come il succo di limone. Questo metodo non va mai utilizzato per le fughe delle piastrelle in marmo. Il rischio, infatti, è quello di corrodere il prezioso materiale.

pulire le fughe delle piastrelle
foto: © stock.adobe

 

Bicarbonato e acqua calda

Bicarbonato e acqua calda: ecco un mix efficacissimo quando si punta a pulire le fughe delle piastrelle al meglio. Prima di rimuoverlo con un panno asciutto e morbido, il composto va lasciato agire per circa 30 minuti.

pulire le fughe delle piastrelle
foto: © pixabay

 

Carbonato di sodio e acqua

La soluzione carbonato di sodio e acqua è un’altra opzione molto interessante per pulire le fughe delle piastrelle. Anche in questo caso, mentre si maneggia il composto è consigliabile utilizzare i guanti. Il carbonato di sodio, noto anche come soda da bucato, è fantastico pure per sgrassare le stoviglie.

pulire le fughe delle piastrelle
foto: © stock.adobe

 

Pulire le fughe delle piastrelle è senza dubbio una mansione noiosa. Se si adottano i metodi giusti, come per esempio quelli elencati in queste righe, il compito diventa decisamente meno gravoso e i risultati a dir poco soddisfacenti!

 


Guarda anche: Come pulire la plastica ingiallita di tavoli e sedie da giardino? Ecco alcuni rimedi

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...