Menu Close

Piante repellenti per vasi e giardini: tenere a bada le zanzare si può!

Piante repellenti per vasi e giardini.
Piante e fiori

Le zanzare sono una iattura per tantissime persone in estate. Come tenerle lontane? Utilizzando piante repellenti, sia in giardino che nei vasi. Vediamo le varietà migliori.



 

Piante repellenti per tenere lontane le zanzare

Volete creare un ambiente inospitale per le zanzare? Coltivate piante repellenti. Le forti fragranze chimiche prodotte da alcune piante da giardino sono in grado di alterare leggermente i recettori dell’odore che le zanzare utilizzano per individuare gli essere umani.

Piantarle semplicemente potrebbe, però, non bastare. Il segreto per allontanare le zanzare sono gli oli contenuti nella pianta, che sono particolarmente concentrati e hanno un vero effetto repellente per le zanzare. Quindi, il modo migliore per tenerle lontane è bruciare i rametti della pianta oppure schiacciare il fogliame.


Se piantarle nei vasi e ai bordi del giardino aiuterà a confonderle, dovete però utilizzarle in altri modi, magari strofinando i loro oli sul lavandino, preparare spray oppure gettarli nel grill del barbecue. Vediamo di seguito quali sono le migliori piante per tenere lontane le zanzare.

Lavanda

È una delle piante repellenti più efficaci. Ciò grazie al profumo intenso che emana. Non è neanche necessario che la schiacciate o strofinate sulla pelle perché funzioni.

La lavanda è una pianta facile da coltivare sia nei vasi che in giardino. Essendo mediterranea, prospererà durante le estati calde e secche, mentre durante il periodo invernali va tenuta al chiuso.

foto: © stock.adobe

Basilico

Il basilico cresce sia all’esterno che all’intero di una casa. Oltre a essere una fantastica erba aromatica, è anche uno dei repellenti migliori per zanzare.


Emana un profumo molto forte e pungente, che scoraggia le zanzare ad avvicinarsi. Coltivarlo è facile: basta un posto soleggiato e la giusta irrigazione, ma anche di ombra quando le giornate sono troppo calde.

foto: © stock.adobe

Calendule

Oltre ad essere piene di colore, l’odore caratteristico delle calendule è un ottimo repellente per le zanzare e molti altri parassiti del giardino.


L’olio essenziale dei fiori ha un effetto simile al DEET, sostanza presente nella maggior parte dei repellenti antizanzara in commercio. Siccome sono molto compatte, potete coltivarle nei vasi.

foto: © stock.adobe

Rosmarino

Il rosmarino è una pianta che attira molto api e altri insetti impollinatori, ma anche capace di tenere lontane le zanzare. Poi, è una deliziosa aggiunta al pollo al forno o all’arrosto.

La sua efficacia è maggiore quando viene bruciato. Quindi, provate a gettare qualche rametto all’interno del barbecue mentre state grigliando in giardino. In questo modo, non dovete preoccuparvi delle punture delle zanzare.

foto: © stock.adobe

Erba di citronella

L’olio di citronella deriva dalla relativa erba e viene ampiamente utilizzato come repellente naturale per insetti. Il problema è che, durante la fase di crescita delle piante, gli oli non vengono rilasciati.


Nonostante questo, l’erba di citronella è un’ottima aggiunta nei vasi sul balcone e all’ingresso di casa per tenere lontane le zanzare e altri parassiti, come la mosca bianca.

L’erba di citronella può essere schiacciata e applicata localmente per respingere le zanzare. Le piante hanno bisogno di temperature elevate per prosperare, quindi dovrebbero essere coltivate indoor se il clima è troppo freddo.

foto: © stock.adobe

La citronella è un’erba profumata molto utilizzata nella cucina asiatica. Ha una stretta correlazione con l’erba di citronella e contiene un olio essenziale molto simile che tiene lontano ugualmente le zanzare.

Come potete individuare la differenza tra le due piante? Osservando la base. La citronella ha un colore giallo-verde con base bianca, mentre l’erba di citronella ha una sfumatura rossastra in prossimità della base.


Guarda anche > Quali sono le piante anti-umidità da tenere in casa? Eccone 6 che abbelliranno anche i vostri interni