Menu Chiudi

Pianta di girasole in vaso: tutto quello che c’è da sapere


Il girasole è una pianta molto decorativa, che cerca il sole. La si può coltivare anche in vaso, basta attenersi ad alcuni semplici consigli.

 

Come si coltiva il girasole in un vaso: la semina

Il girasole è una pianta che ammiriamo spesso nei campi ma abbiamo la possibilità di coltivarla anche in casa, in un vaso da tenere all’interno o sul balcone. Il girasole gira la sua corolla in direzione del sole e i suoi colori sono così vivi e brillanti che questa pianta è davvero molto decorativa e allegra.


Ovviamente, esistono alcune accortezze da ottenere ben presenti quando ci si appresta a coltivare un girasole in un vaso. Innanzitutto, bisogna procurarsi dei semi di girasole oppure è possibile fare il travaso di una piantina. Il contenitore cambia a seconda del tipo di girasole che scegliete.

Se amate quello nano, occorre un vaso piccolo, per quello gigante, invece, si può optare per un vaso più capiente.

Pianta di girasole in vaso
© stock.adobe

 

© stock.adobe

 


Chi coltiva un girasole in vaso, dovrebbe orientarsi su quello nano, che non supera mai i 50 cm di altezza. Il girasole va piantato all’inizio della primavera e necessita di un terreno umido e fertile.

Per seminare i semi di girasole è necessario creare uno strato drenante sul fondo del vaso con dell’argilla espansa; dopodiché, bisogna aggiungere un materiale organico, come la stallatico e del terriccio per piante fiorite mescolato con terra di campo, fino a raggiungere il bordo del vaso.

A questo punto, è necessario fare dei buchi al centro del vaso e inserivi dentro i semi che poi vanno ricoperti con il terriccio. Quest’ultimo deve essere irrigato e tenuto umido per favorire la crescita della piantina.

I germogli spuntano dopo una settimana e la piantina ha bisogno di molto sole per crescere, dunque il vaso deve essere collocato in un luogo soleggiato e assolutamente non ventilato. Il girasole fiorisce poi tra agosto e settembre.

 


Come concimare, innaffiare il girasole in vaso

© stock.adobe

 

Il terreno nel quale si semina il girasole deve sempre essere umido. Pertanto, è necessario dargli acqua costantemente, versandola sempre e solo nel terreno e mai direttamente sopra i fiori o le foglie. I ristagni sono molto dannosi perché possono far marcire l’intera pianta.

L’innaffiatura andrebbe effettuata ogni due giorni, la mattina presto e la sera dopo il tramonto. Quando la pianta raggiunge una sua maturazione e quando si formano gli steli e le radici si stabilizzano, l’innaffiatura va limitata ad una volta a settimana e in maniera abbondante.

Le piante più alte vanno poi appoggiate a dei paletti che possano fungere da sostegno per la crescita in altezza.


© stock.adobe

 

Per quanto concerne la concimazione, il girasole pretende un concime nutriente che contenga potassio, fosforo e azoto. Il fertilizzante di origine organica ne favorisce un corretta crescita. Dannosissime sono le muffe ed i funghi che possono minare la salute della pianta in maniera irreparabile.

 

Come potare il girasole in vaso

© stock.adobe

 

Quando il girasole appassisce, bisogna eliminare le parti secche e ormai rovinate. Una volta essiccata, la pianta fiorisce poi solo l’anno successivo. Per recuperare i semi di girasole, dopo la fioritura, bisogna far essiccare tutta la corolla e raccogliere i semi che essa contiene.


Per fare ciò, basta tagliare lo stelo e capovolgerlo: in questo modo si essicca, appunto, tutto il fiore. I semi del girasole sono davvero preziosi in cucina e rappresentano anche un ottimo mangime per gli uccelli. Se conservati, i semi devono essere tenuti in sacchetti di carta traspiranti e devono essere messi in un luogo buio, asciutto e fresco. L’umidità, infatti, li danneggia irrimediabilmente.

 

Video tutorial: Come coltivare e prendersi cura del Girasole nano


Guarda anche: Cactus! Un pianta grassa facile da coltivare in casa e molto decorativa! 20 idee

idee per decorare casa con cactus.


Alessia Rocco
Mi chiamo Alessia Rocco, sono nata nel 1975 a Napoli e attualmente vive a Roma.
Sono laureata in Giurisprudenza, è nella vita faccio la web writer.
Con la Bertoni Editore ho pubblicato la raccolta di racconti “Ora o mai più, storie dalla A alla Z”, e il volume di liriche “La fantasia delle nuvole”.
Con “Il Papavero” Edizioni, ho pubblicato Oltre la cornice” raccolta di 14 racconti.
Sono oggi una delle autrici fisse del settimanale “Confidenze”.
Nel dicembre 2016 ho rappresentato, in teatro, il mio monologo “Soliloquio di un uomo qualunque”.
Ho una grande passione per il design e l’arredamento di cui mi occupo come web writer. Contattaci
Alessia Rocco
Segui ideadesigncasa.org su Google News

Segui su Google News

Condividi su...



Ti potrebbe interessare...


Sempre più ispirazioni...