Menu Chiudi

Ecco un metodo furbo fai da te per irrigare adoperando bottiglie di plastica e usando poca acqua

CONDIVIDI SU:

Irrigare adoperando bottiglie di plastica e usando poca acqua è un’operazione facile e davvero efficace, specialmente quando arriva l’estate e si va fuori. In questo modo, le piante non si seccano e possono retare anche molti giorni senza che ci prenda cura di loro direttamente.

 

Soluzione per irrigare in modo furbo adoperando bottiglie di plastica e usando poca acqua

Amare le piante, vuol dire curarle con dedizione e impegno costante, per evitare che si secchino e muoiano. La cura diventa complessa, quando ci si deve assentare da casa, per esempio durante l’estate, e non si ha nessuno su cui contare per le irrigazioni. Allora, ecco venire in aiuto un metodo facile e veloce, che si attua riciclando le bottiglie di plastica. Questo procedimento, permette anche di utilizzare pochissima, evitando inutili sprechi.

foto: La Huerta de Iván – YouTube

 



Per metterlo in pratica, servono di due bottiglie di plastica, grazie all’incastro delle quali, si riesce a garantire al terreno quella giusta dose di umidità che permette alle piante di vivere bene, anche se manca un’irrigazione diretta. Dunque, anziché comperare sistemi di innaffiatura complessi e costosi, si può optare per questa soluzione “fai da te”, comoda e sicura. Vediamo insieme il procedimento.

 

L’irrigazione con le due bottiglie di plastica

foto: dionidream.com

 

Riciclate due bottiglie di plastica, una normale di quelle che contengono l’acqua e l’altra un po’ più grande, tipo tanica. Alla prima dovete tagliare via il collo, lasciandovi il fondo; alla seconda invece, dovete togliere il fondo.

A questo punto, bisogna riempire di acqua il recipiente più piccolo e dovete collocare su di esso quello più grande, come se quest’ultimo fosse una campana protettiva.

Se avete un terreno grande da irrigare, preparate diversi di questi dispositivi e poi sistemateli accanto alle piante da innaffiare. Tutto intorno, cospargete il terreno con della paglia, che mantiene umido il terreno, evitando che si secchi troppo.

Il sole fa evaporare l’acqua che sta dentro il contenitore più piccolo e questa diventa condensa sulle pareti del contenitore più grande, cadendo poi dentro il terreno. In tale modo, l’acqua non va dispersa e il terreno risulta ben irrigato con acqua divenuta distillata e dosata nella giusta misura, costantemente.

 

Con il metodo delle due bottiglie di plastica, si garantisce al terreno l’irrigazione ideale, anche quando non lo si può innaffiare direttamente. Una soluzione “fai da te” comoda ed economica, perfetta quando si va in vacanza.

 

Guarda il video tutorial


Guarda anche: Diserbanti naturali: scoprite i migliori alleati per rendere il giardino impeccabile

CONDIVIDI SU:

RITROVACI SUI SOCIAL


Ti potrebbe piacere:







Idee da non perdere...