Menu Chiudi

Il modo che molti non sanno per trasformare una stufa a pellet a stufa nocciolino: risparmio garantito

come trasformare una stufa a pellet a stufa nocciolino
CONDIVIDI SU:

Con il costo del pellet in continuo aumento, anche il risparmio consentito da questo sistema ecologico sfuma pure, ma c’è una novità. Di cosa si tratta? Potete ugualmente risparmiare trasformando la stufa a pellet a stufa a nocciolino, vediamo come!

 

Perché trasformare una stufa a pellet a stufa nocciolino?

Il prezzo del pellet è raddoppiato

Negli  ultimi tempi il prezzo del pellet è praticamente raddoppiato, e da 4 / 5 euro a sacco è passato a 9 / 10 euro, cifra assolutamente insostenibile. Ad incidere fortemente sull’aumento del pellet sono stati i rincari dei carburanti, che hanno reso i trasporti più costosi, e di conseguenza le merci hanno subito degli aumenti.

Un altro motivo che ha influito sui rincari del pellet è anche la carenza di materia prima, che in tutta Europa scarseggia, e quindi c’è una limitazione delle scorte. Per fortuna c’è una soluzione, al posto del pellet si può usare il nocciolino nelle stufe, ecco come.



 

Tutti i vantaggi del nocciolino

Con i rincari dei costi del pellet è impossibile sostenere la spesa per acquistare questo combustibile. Il nocciolino è un’ottima alternativa per risparmiare fino al 40%, una percentuale notevole, che abbassa notevolmente la spesa. Il risparmio è dovuto ad fatto che l’IVA sul nocciolino è al 10%, mentre sul pellet è al 22%.

Dunque, è evidente che acquistare nocciolino è molto più conveniente che acquistare pellet e si può avere il riscaldamento domestico spendendo anche meno. Tuttavia, per sfruttare il nocciolino è necessario fare delle modifiche alla stufa a pellet, vediamo come fare!

 

Trasformazione della stufa a pellet in stufa a nocciolino

trasformare una stufa a pellet a stufa nocciolino
foto © stock.adobe

 

La possibilità di trasformare la stufa a pellet in stufa a nocciolino è una splendida idea per risparmiare sui costi del combustibile. Basta fare delle piccole modifiche e potete usare tranquillamente il nocciolino. Vediamo come modificare il braciere e la coclea:

  • Come modificare il braciere

L’adeguamento del braciere prevede la sovrapposizione di una lamina di metallo con fori da 2,5 / 3 mm su quella originale che ha solitamente fori da 6 mm. In questo modo il nocciolino non può uscire dai fori e può bruciare. Lo spessore della lamina di metallo deve essere tra 1,3 mm e 1,5 mm.

 

  • Come modificare la coclea

La coclea consiste in una spirale di metallo che trasferisce il combustibile nel braciere. Questo elemento non sempre ha una perfetta aderenza al tubo in cui è inserito, perciò bisogna adeguarlo per consentire al nocciolino di non cadere e non disperdersi. Per far aderire la coclea al cilindro è sufficiente l’intervento di un tecnico.

 

Quanto costa la trasformazione

Ovviamente la trasformazione da stufa a pellet a stufa a nocciolino richiede un costo, ma non si tratta di cifre esagerate, e poi il risparmio che otterrete compenserà quanto speso.

Per capire meglio quanto costa effettuare questa modifica, basta sapere che adeguare il braciere costa all’incirca 80 euro, mentre l’intervento sulla coclea costa intorno ai 150 euro.

In totale, quindi, la spesa dovrebbe aggirarsi intorno ai 230 o al massimo 250 euro, un costo piuttosto accessibile che assicura comunque la certezza di risparmiare nell’uso della stufa.

 

Video: L’alternativa al “Caro PELLET”

 


Guarda anche > Il pellet di canapa, la nuova alternativa: più ecologico, meno cenere e senza dubbio più economico

CONDIVIDI SU:

RITROVACI SUI SOCIAL


Ti potrebbe piacere:







Idee da non perdere...