Menu Chiudi

Categoria | Organizzazione

Con questo metodo efficace, avrete sempre vetri esterni brillanti e puliti in poche e semplici mosse

Con questo metodo efficace, avrete sempre vetri esterni brillanti e puliti in poche e semplici mosse
CONDIVIDI SU:


Il freddo sta gradualmente abbandonando il nostro paese. Ormai la primavera è alle porte e lo abbiamo visto anche nel week end appena trascorso, che ci ha regalato temperature miti. In primavera, di solito, ci si dedica alle grandi pulizie di casa, perché con il bel tempo è facile spalancare porte e finestre; l’aria fresca e tiepida entra ed asciuga a fondo le superfici lavate. Arriva perciò il momento di pulire mobili, oggetti ambienti che solitamente durante l’inverno vengono trascurati per mancanza di tempo;  anche perché fa troppo freddo per far circolare aria proveniente dall’esterno.

I vetri sono una delle cose che per prime ci si accinge a pulire perché accumulano in fretta tutto lo sporco di fuori e per pulirli sono necessari tanto olio di gomito e i prodotti giusti. Non sempre è facile lavare queste superfici, soprattutto quando si tratta di detergere finestre alte e vetri esterni. Ecco perché spesso queste faccende vengono rimandate. Ovviamente, poi, col tempo, tutto diventa più complesso e non sempre il risultato è soddisfacente, dato che capita che restino aloni e opacità che non fanno brillare a dovere i vetri.

Con questo metodo efficace, avrete sempre vetri esterni brillanti e puliti in poche e semplici mosse
© stock.adobe

 

Con questo metodo efficace, avrete sempre vetri esterni brillanti e puliti in poche e semplici mosse


Lavare i vetri è un’operazione certamente poco piacevole, perché è faticosa e spesso non si ottengono i risultati sperati, anche se si adoperano i prodotti appositi. Il movimento stesso della pulitura può comportare la comparsa di aloni e di righe che sono poi molto difficili da eliminare. Inoltre, è spesso complesso arrivare nei punti più alti, dove, per esempio, vi siano delle finestre di grandi dimensioni con vetri che si estendono in altezza. La cosa importante è non fare movimenti bruschi che possano comportare torsioni innaturali della schiena. Inoltre, è sempre bene non usare appoggi instabili che possano provocare incidenti domestici non da poco.


Oggi, però, esiste un metodo assai efficace che riesce a risolvere il problema del lavaggio dei vetri senza provocare stress. Stiamo parlando del lavavetri a calamita che diventa sempre più famoso e più usato in Italia. Questo pratico lavavetri sfrutta la potenza delle calamite per far camminare il panno pulente su e già lungo il vetro; lo sforzo è minimo, il risultato è ottimale.

Le caratteristiche principali del lavavetri a calamita

Con i suoi due grossi magneti di carica opposta, dunque, questo lavavetri può essere agganciato dovunque; inoltre, è capace di pulire il vetro esterno e quello interno contemporaneamente. Le sue spugne e le sue spazzole sono estraibili e lavabili. Il  lavavetri magnetico è ottimo quando in casa si hanno dei vetrocamera, che sono molto doppi e difficili da pulire. Con questo sistema è semplice, basta impugnare la maniglia che si trova ad un lato dell’aggeggio e il gioco è fatto.

La cosa importante è scegliere il lavavetri adatto e di buona qualità. I magneti non devono essere né troppo deboli (altrimenti scivolano via), né troppo forti (altrimenti potrebbero bloccare il movimento scorrevole). Inoltre, il lavavetri non deve essere troppo pesante e deve possedere un numero congruo di tergivetri che impediscano il ristagno dell’acqua. Meglio optare, infine, per un lavavetri che usi dei panni in microfibra, economici, ecologici e funzionali.



Guarda anche: 10 varietà piante per il bagno che assorbono l’umidità

Ludovico B.
CONDIVIDI SU:

SEGUI IDEADESIGNCASA.ORG SU GOOGLE NEWS



Ti potrebbe interessare...