Menu Chiudi

Come far crescere una pianta da un ramo di prezzemolo comprato al mercato

Come far crescere una pianta da un ramo di prezzemolo comprato al mercato.
CONDIVIDI SU:

E’ possibile far crescere una pianta di prezzemolo da un semplice ramo comprato al mercato. Non tutti lo sanno ma è proprio così.

 

Come far crescere una pianta da un ramo di prezzemolo

Il prezzemolo, il cui nome scientifico è Petroselinum crispum è una pianta aromatica biennale della famiglia delle Apiaceae originaria delle zone mediterranee. In genere la pianta cresce in maniera spontanea nei boschi e nei prati dove il clima è temperato.

Una pianta che non ama il freddo intenso e che in Italia ha un largo utilizzo. Molte le varietà che vengono coltivate anche a livello casalingo per poterlo utilizzare su qualsiasi piatto si voglia.

La coltivazione del prezzemolo può avvenire sia grazie ai semi, che per talea, anche se, in questo secondo caso, occorre prestare attenzione e seguire alcune indicazioni specifiche. In entrambi i casi si possono avere delle bellissime piantine di prezzemolo che verrà poi utilizzato in cucina.



 

Moltiplicare il prezzemolo per talea

Per moltiplicare le piante di prezzemolo per talea la tecnica è molto semplice. Innanzitutto è importante che il rametto della pianta che si va a scegliere per la moltiplicazione, sia un ramo sano, con un bel ciuffo di foglie in cima e di almeno 4 cm.

Si preleva la talea e poi si eliminano le foglie alla base. A questo punto c’è una scelta da compiere. O si decide di inserire il rametto per qualche giorno in un bicchiere con un po’ d’acqua. O si decide di interrarlo utilizzando un miscela di terriccio, torba e sabbia.

Come far crescere una pianta da un ramo di prezzemolo comprato al mercato.

 

Come procedere

Nei primi giorni è indispensabile tenere il substrato sempre umido procedendo nebulizzando con uno spruzzino tutti i giorni. Solo in questa maniera sarà possibile recuperare le radici ed avere una nuova piantina.

Se la talea è stata interrata, quando le radici sono spuntate si vedranno comparire dei nuovi germogli. Nel caso in cui si è deciso di lasciare il rametto in acqua, allora si noterà lo spuntare delle nuove radici e si potrà procedere ad interrare la nuova pianta.

Per poter avere delle belle piantine, il periodo migliore per riprodurre il prezzemolo per talee è la primavera o l’estate, quando non è né troppo caldo né troppo freddo.

 

Coltivare il prezzemolo

L’alternativa all’utilizzo della talea è piantare i semi di prezzemolo che dovranno trovarsi in un ambiente dal clima temperato che non presenta troppi sbalzi di temperatura. Il periodo giusto per piantare il prezzemolo è da marzo a luglio e il luogo dove posizionare i vasi è quello dove non arriva la luce diretta del sole.

O perlomeno che non vi batta il sole troppe ore al giorno. Il terreno da utilizzare deve essere misto torba, in questo modo risulterà essere perfettamente drenato, evitando i ristagni d’acqua che danneggiano la pianta.

Per offrire ai semi il giusto nutrimento, si consiglia di preparare il terreno almeno una settimana prima di procedere con la piantumazione, mischiando al terreno del concime organico. I semi andranno sparpagliati e poi ricoperti di un sottile strato di terriccio.

Si procede innaffiando a pioggia ogni 2 giorni senza esagerare. Nel caso in cui si notino spuntare delle erbacce si procederà rimuovendole. Un metodo valido e semplice, anche se meno veloce della talea.

foto: © stock.adobe



Guarda anche > Ecco come moltiplicare la pianta di basilico per non restare mai senza

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Seguici su Facebook



Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...