Menu Chiudi

Come eliminare calcare e ruggine dal balcone con 3 metodi semplici e naturali

eliminare calcare e ruggine dal balcone con metodi naturali
CONDIVIDI SU:

Può succedere che nonostante tutte le attenzioni e le cure che si possono avere, sul balcone della propria abitazione si accumuli calcare e ruggine. Macchie che sembrano essere impossibili da mandare via. 

 

Come cancellare il calcare e la ruggine dai balconi

Il balcone in effetti, risulta essere il luogo maggiormente esposto alle intemperie e proprio questa potrebbe essere la maggiore causa della presenza di muffe, calcare e ruggine. Passata la stagione invernale, ecco la primavera e con essa la voglia di ripulire il balcone e rimetterlo in sesto.

Molti i prodotti in commercio che permettono di procedere in maniera molto semplice, eliminando la ruggine. Ma non mancano neanche dei rimedi completamente naturali.

Molta attenzione occorre avere nei confronti della tipologia di pavimento presente nella propria zona esterna. Alcune hanno bisogno di prodotti più delicati, altre invece, sono in grado di sopportare qualunque prodotto.



Come eliminare calcare e ruggine dal balcone con 3 metodi semplici e naturali.

 

Come eliminare calcare e ruggine dal balcone: valutare la superficie da trattare

Alcuni pavimenti sono difficili da trattare, alcune superfici hanno bisogno di maggiori accortezze. Nel caso in cui il proprio balcone abbia un pavimento in cotto, ad esempio, occorre agire in maniera congiunta un’azione sgrassante e anticalcare.

 

Acqua e aceto

Una delle migliori soluzioni che si possono utilizzare è il composto di acqua e aceto. Una soluzione in grado di agire in maniera profonda e di garantire un risultato veramente ottimale.

A differenza di ciò che si può pensare si tratta di un composto ottimo per il cotto e non aggressivo. Si distribuisce sulla superficie il liquido preparato e poi, dopo aver lasciato agire, si procede ad eliminare tutti i residui.

 

Sapone neutro

Altri tipi di pavimenti possono essere lavati con saponi neutri che vanno a sostituire gran parte dei prodotti chimici che è possibile trovare in commercio. Il sapone neutro risulta essere una soluzione molto più salutare sia per l’ambiente che per l’uomo.

Anche in questo caso si procede distribuendo la soluzione di acqua tiepida e sapone neutro su tutto il pavimento e poi si procede risciacquando il tutto in maniera accurata. Il sapone neutro è indicato, ad esempio, per il trattamento dell’ardesia, materiale molto delicata che non sostiene prodotti troppo aggressivi.

Si consiglia, nel caso in cui si abbiano pavimenti in ardesia, di evitare anti calcare specifici che potrebbero renderla opaca ovvero rovinarla. Nel caso dell’ardesia la fase su cui porre maggiori attenzioni è quella del risciacquo che deve avvenire velocemente con abbondante acqua corrente, per evitare le macchie.

 

Il succo di limone

Se invece a rovinare la superficie del balcone è il calcare, la soluzione migliore sembra essere il succo di limone. Questo si rivela essere estremamente efficace.

Il succo di limone è un composto acido in grado di sciogliere le macchie di calcare e far tornare il pavimento alla sua impeccabilità. È sufficiente dunque, applicare il succo di limone sulle macchie e lasciar agire per circa 30 minuti prima di procedere con il risciacquo accurato.


Per ottenere dei risultati che siano veramente soddisfacenti, si consiglia di ripetere l’applicazione del composto acido anche 2 volte a settimana, in modo da evitare che le macchie diventino ancora più difficili da eliminare.

foto: © stock.adobe


Guarda anche > 7 dritte geniali per riorganizzare il sottolavello in cucina: ispiratevi

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Seguici su Facebook



Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...