Menu Chiudi

Coltivare la Calluna in vaso: consigli utili per decorare il balcone con questa pianta

Come coltivare la calluna in vaso
CONDIVIDI SU:

In botanica ha il nome latino di calluna vulgaris mentre in molti la conoscono come erica selvatica o burgo. È una pianta coloratissima molto diffusa nei giardini e nei balconi del nostro Paese. Vediamo in questo articolo come coltivare la calluna nel vaso e tanti consigli utili per decorare il terrazzo o il balcone con questa bella pianta erbacea.

 

Ecco alcuni consigli utili per coltivare la calluna in vaso

La calluna si vede spesso nei giardini di grandi dimensioni. Essendo una pianta arbustiva tende a crescere in grossi cespugli, ideali per creare bordure. Ciò non significa che con le giuste accortezze, non si possa coltivare anche su un terrazzo o sul balcone di casa.

Un vantaggio della sua manutenzione è che cresce lentamente e questo rende più agevole il contenimento del suo sviluppo.



© stock.adobe

 

Caratteristiche principali

Questa pianta erbacea sempreverde consente di godere di un tocco di colore fuori dal proprio appartamento, per tutto l’anno. Si adatta facilmente anche all’interno di piccoli vasi.

Le foglie aghiformi hanno un colore verde intenso, mentre la fioritura è abbondantissima e caratterizzata da fiori molto piccoli. Questi ultimi possono essere di colore rosa, bianco, rosso e si presentano in particolar modo nel periodo autunnale.

© stock.adobe

 

Consigli sugli abbinamenti

Il primo consiglio che vi diamo riguarda gli abbinamenti di questa pianta con altre. La scelta ideale è quella di inserire insieme piante che fioriscono in autunno. Alcuni esempi sono le piante conifere di piccole dimensioni, i cavoli, l’aster, i ciclamini, le viole.

Se conoscete i colori dei fiori delle piante che vi piacerebbe combinare nel vaso ancor prima della fioritura, provare a divertirvi a creare effetti cromatici contrastanti e alternare toni chiari e scuri.

Potete anche sbizzarrirvi ad alternare e incrociare colori di fiori e vasi, per un effetto complessivo davvero vivace.

© stock.adobe

 

Dove collocare i vasi?

Quando vi troverete a decidere dove posizionare i vasi con queste erbacee, cercate di tenere presente sia il modo di approfittare maggiorente del loro effetto decorativo, sia la necessità di mantenerle ben esposte alla luce solare.

Un altro consiglio è quello di non poggiare i vasi in una posizione frequentemente esposta al vento, che danneggerebbe le piante.

Si possono poggiare sul pavimento del balcone oppure, in alternativa, appendere alla ringhiera.

© stock.adobe

 

Irrigazione e potatura

L’irrigazione della calluna o burgo deve essere maggiore nel periodo dalla primavera all’autunno e inferiore durante l’inverno. Un suggerimento importante è di informarsi sul livello di calcare presente nell’acqua corrente che si ha a disposizione, infatti, un’acqua troppo calcarea potrebbe rovinarla.

È importante ricordarsi di tanto in tanto di potare le foglie ingiallite o secche e anche i fiori appassiti, per favorire la crescita di nuovi germogli.

© stock.adobe

 

© stock.adobe

Guarda anche: Come coltivare il ciclamino in vaso per decorare il balcone


CONDIVIDI SU:

RITROVACI SUI SOCIAL


Ti potrebbe piacere:







Idee da non perdere...