Menu Chiudi

Arredamento shabby chic: la guida per arredare casa con questo stile

Arredamento shabby chic
CONDIVIDI SU:

L’arredamento shabby chic è presente nel mercato dell’arredamento da ormai più di 40 anni, ma non cessa di essere di tendenza. Questo grazie alla particolare atmosfera che è in grado di ricreare. Oggi scopriamo in una piccola guida pratica come realizzare e arredare casa in questo stile. Ispiratevi…

 

Cosa vuol dire shabby chic

Il termine “shabby chic” è stato coniato per la prima volta da una prestigiosa rivista inglese The World of Interiors nel lontano 1980. La rivista lo aveva utilizzato per descrivere un arredamento che appariva poco curato, ma allo stesso tempo in grado di creare un ambiente estremamente raffinato. Infatti letteralmente il termine significa “trasandato elegante” ed indica proprio la capacità di valorizzare vecchi arredi per renderli romantici e raffinati.

Si tratta quindi di uno stile molto amato dagli appassionati di fai da te perché permette di acquistare vecchi mobili nei mercatini dell’usato e di restaurarli a basso costo rendendo la casa bellissima.

arredamento shabby chic
© adobe.stock

 



I colori dello stile shabby chic

Per rendere un arredamento perfetto, vanno senza dubbio scelti con attenzione i colori. Nell’arredamento shabby chic i colori prevalenti sono tinte chiare, il bianco e i colori pastello sono i preferiti. Quando ci si appresta a scegliere dei mobili per un arredo shabby è importante orientarsi su colorazioni chiare.

Come visto in precedenza, si tratta di uno stile che rivaluta vecchi arredi, ma non li vuole rendere perfetti. Anzi i segni dell’usura sono piccoli particolari che li rendono ancora più autentici. Infatti nell’arredamento shabby chic spesso si tende ad imitare i segni dell’usura con una particolare verniciatura, chiamata decappata. Con questa tecnica si toglie sugli spigoli e sugli angoli la vernice ottenendo quindi un’idea di usura data dal tempo.

© adobe.stock

 

Quali materiali scegliere per un arredamento shabby chic

Il materiale maggiormente utilizzato nella realizzazione di arredi in stile shabby chic è senza dubbio il legno. Infatti il legno massiccio si presta alla perfezione a questo stile e soprattutto a soluzioni particolari in fasi di verniciatura.

Accanto al legno sono spesso presenti dettagli e decorazioni realizzati in ferro lasciato nella colorazione naturale oppure sbiancato. Infine sono importantissimi i tessili scelti in materiali naturali, come lino, cotone o canapa, oltre a coperte in morbida lana per il soggiorno.

© adobe.stock

 

L’arredamento shabby chic stanza per stanza

Ora che abbiamo analizzato le caratteristiche generali dello stile shabby e sappiamo quali colori scegliere e i materiali, possiamo analizzare le principali caratteristiche che deve avere l’arredamento shabby chic stanza per stanza.

 

La cucina shabby chic

Le cucine shabby chic devono essere realizzate in legno massiccio e devono avere uno stile classico. Sono presenti quindi ante a telaio e normalmente i pensili presentano la parte centrale in vetro. In questo modo si alleggerisce la composizione dandole un aspetto raffinato e ricercato proprio di questo stile. Il piano cucina è sempre in pietra naturale.

Il piano cucina è poi sormontato da una grande cappa a camino con trave in legno, per sottolineare lo spazio dedicato alla cottura dei cibi. Nell’insieme la composizione della cucina deve essere armonica e deve essere ricercata, nessun particolare va lasciato al caso.

© adobe.stock
cucina arredata in stile country chic con frigorifero smeg colore panna.
© adobe.stock

 

Il soggiorno shabby chic

In soggiorno il protagonista indiscusso è il divano. Nello stile shabby presenta linee morbide e arrotondate ed è normalmente disposto in forma lineare. Non presenta quindi chaise longue o penisole. Anzi spesso è affiancato da poltrone per favorire la conversazione.

Il rivestimento del divano può essere a tinta unita, di una finitura chiara, oppure con una fantasia floreale, l’importante è che non sia troppo decisa, ma sempre su toni tenui. Il divano è poi completato da molti cuscini e morbide coperte realizzate a mano.

Nel soggiorno poi non può mancare una bella credenza shabby chic con cristalliera superiore dove mettere in bella mostra il servizio buono.

© adobe.stock

Potrebbe piacerti: Soggiorno in stile Shabby Chic: Vissuto e romantico! 10 idee per ispirarvi



 

La camera da letto shabby

L’arredamento shabby chic per la camera da letto deve nell’insieme avere un aspetto classico. Il letto può presentare un’ampia testata imbottita oppure realizzata in legno massiccio, ma finemente lavorata. L’armadio presenta ante a telaio che donano un tocco di classe all’insieme.

Fondamentale è scegliere correttamente le lenzuola del letto. Sono perfette lenzuola di cotone bianco su cui poi è possibile giocare con differenti strati di coperte e cuscini. Nell’insieme il letto deve sembrare un morbido e soffice rifugio.

arredamento shabby chic camera da letto
© adobe.stock

 

Il bagno con arredamento shabby chic

Ovviamente il bagno non può assolutamente essere lasciato in disparte! Quando si decide di arredare una casa in stile shabby chic bisogna utilizzarlo per arredare ogni stanza della casa, bagno compreso. Ma quali sono le caratteristiche di un bagno in stile shabby chic?

Senza dubbio i sanitari devono essere preferibilmente a colonna, evitando quindi quelli sospesi. Una bella vasca d bagno freestanding con piedini ottonati fa bella mostra in un angolo. E il mobiletto per il lavabo può essere realizzato con un mobile di recupero su cui poggiare un lavabo da appoggio che assomigli ad un vecchio catino.


© adobe.stock

Ti potrebbe piacere: Il bagno tutto shabby chic: uno stile che non tramonta mai


 

Nella guida abbiamo scoperto e conosciuto da vicino lo stile di arredamento shabby chic, analizzando le sue caratteristiche e andando poi a scoprire quali sono le caratteristiche stanza per stanza.


Guarda anche: Mensole shabby chic fai da te! 9 idee incantevoli per ispirarsi

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...