Menu Chiudi

3 metodi naturali fai da te per eliminare la muffa dalla propria casa

metodi naturali fai da te per eliminare la muffa
CONDIVIDI SU:

La muffa è un grande problema per alcune case. Spesso l’umidità fa brutti scherzi ed ecco comparire quell’antiestetica e anche poco salutare muffa. Questa può essere combattuta in maniera estremamente semplice e veloce. 

 

Come eliminare la muffa presente in casa?

In commercio non sono poche le sostanze pensate in maniera specifica proprio per l’eliminazione della muffa. Molti coloro che almeno una volta le hanno utilizzate soprattutto in bagno, una delle stanze dove c’è maggior cambiamento di temperatura e di umidità. Quello che è veramente importante per avere un buon risultato, è rimuovere la muffa fin dai primi segni di comparsa, senza aspettare che diventi invadente.

Le macchie che essa provoca non solo non sono affatto belle da vedere, ma sono anche dannose per la salute. Ecco spiegato il grande accanimento contro di loro. I sintomi tipici dell’avvelenamento da muffa sono nausea e mal di testa. Ma grazie a questa nostra guida, diventerà solo un vecchio ricordo.

Per tutti coloro che non vogliono acquistare dei prodotti chimici ma vogliono provare con dei rimedi fai da te, abbiamo 3 ricette che sembrano essere veramente efficaci.



metodi naturali fai da te per eliminare la muffa
foto: © stock.adobe

 

Ricetta al Tea tree oil

La prima tra le ricette che abbiamo da proporvi ha alla base l’olio essenziale di Tea Tree. Occorrono  15 gocce di Tea Tree Oil, acqua calda e un panno bianco. Un rimedio semplice da preparare che già dopo la prima applicazione farà vedere quanto sia efficace. Bagnare il panno bianco (che non lasci colare sul muro) con dell’acqua calda.

Quindi versare le gocce di olio essenziale sul panno e procedere strofinando il muro in maniera energica. In pochi minuti le macchie di muffa saranno solo un vecchio ricordo. Importante è controllare, prima dell’utilizzo, che il panno sia ben pulito, altrimenti si rischia di peggiorare la situazione. Un rimedio semplice e non tossico per la persona.

 

Aceto bianco e bicarbonato

Altro importante alleato delle casalinghe per la pulizia profonda della propria abitazione è il bicarbonato, che può essere utilizzato anche per pulire i muri dalla muffa. Per questa seconda ricetta occorre mezza tazzina di aceto bianco, 15 g di bicarbonato, mezzo litro di acqua tiepida, 1 cucchiaio di acqua ossigenata.

L’acqua tiepida deve essere versata all’interno di un flacone spray vuoto e pulito. Quindi aggiungere il bicarbonato e il resto degli ingredienti prima di mescolare con cura.

 

L’aceto con il bicarbonato

La reazione del bicarbonato con l’aceto farà comparire della schiuma. Quando questa sarà scomparsa si potrà vaporizzare la soluzione in maniera diretta sulle macchie di muffa.

Prima di pulire con un panno far agire il tutto per qualche ora. Si consiglia di ripetere il trattamento anche il giorno successivo per un effetto maggiore.

 

Olio essenziale di lavanda

I tempi in cui si utilizzava la candeggina con il suo odore forte per pulire la muffa è finito. Adesso si utilizzano 125 ml di aceto bianco, 250 ml di acqua e 5 gocce di olio essenziale alla lavanda. Unire il tutto all’interno di un contenitore e mescolare bene. Quindi trasferire il composto ottenuto in uno spruzzetto vuoto e pulito.

A questo punto vaporizzare sulle macchie di muffa da trattare. Per qualche ora lasciare agire prima di pulire la zona con un panno bianco pulito.

Si consiglia di ripetere l’operazione il giorno seguente.

 

Guarda anche > Quali sono le piante anti-umidità da tenere in casa? Eccone 6 che abbelliranno anche i vostri interni


CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...