Menu Chiudi

Talea di oleandro: ecco un trucco per realizzarla e ottenere in poco tempo risultati eccellenti

come fare talea di oleandro
CONDIVIDI SU:

Vi piace l’oleandro e volete realizzare una talea? Ecco un trucco per poterla realizzare in modo rapido e veloce, e ottenere in poco tempo risultati eccellenti! Se seguiti tutto per bene, sarete soddisfatti di ciò che avete fatto.

 

Che cosa è una talea

Prima di approfondire nel dettaglio come realizzare una talea di oleandro, dove sapere cosa è una talea. Con questo termine si indica una procedura di giardinaggio che permette di sfruttare il frammento di una pianta per creare altri splendidi esemplari. La procedura prevede di sistemare il frammento in acqua o nel terreno in modo da farla germogliare.

Con questo procedimento potete realizzare esemplari di qualsiasi pianta, ma dovete sapere che ognuno deve ricevere un trattamento specifico a seconda della specie. Per gli appassionati dell’oleandro ecco di seguito tutte le informazioni necessarie per creare nuove piante dalla talea, e ottenere risultati molto soddisfacenti, e in maniera piuttosto semplice.

Anche se siete inesperti non ha alcuna importanza, seguite il procedimento e non rimarrete delusi. Conosciamo meglio la pianta dell’oleandro, molto bella e molto diffusa nelle zone a clima mediterraneo.



foto: © stock.adobe

 

Oleandro, una pianta dal forte impatto visivo

Magnifica pianta sempreverde, l’oleandro è di origine asiatica e fa parte della famiglia delle Apocynaceae. Largamente diffuso nelle regioni del Mediterraneo, l’Oleandro viene coltivato soprattutto per scopi ornamentali, grazie ai bellissimi fiori che produce, impossibile da passare inosservati, e al fogliame verde molto ricco.

foto: © stock.adobe

 

I fiori sono solitamente di colore rosa, ma ne esistono diverse varietà, con fiori bianchi o rossi, a volte anche  variegati, molto belli da vedere. Utilizzato sin dai tempi antichi per scopi medicali, presenta molte parti velenose che, se ingerite dall’uomo o dagli animali, possono risultare letali.

Infatti, alcune parti della pianta, come le foglie e la corteccia, contengono sostanze che interferiscono con l’attività del cuore. Ad oggi l’oleandro viene usato solamente a scopo ornamentale e si presta a realizzare cornici decorative in giardino oppure semplicemente piantata in vaso, da posizionare sul balcone oppure sul terrazzo.

come fare talea di oleandro
foto: © stock.adobe

 

Come realizzare la talea di oleandro

Il periodo migliore per realizzare la talea di oleandro è senza dubbio la primavera. Per eseguire la procedura è necessario seguire queste fasi:

  • Tagliare un ramo piuttosto giovane
  • Togliere la della maggior parte delle foglie
  • Lasciare qualche foglia all’estremità
  • Inserire il ramo in un vaso con acqua

 

Nell’eseguire questa procedura si consiglia di usare acqua povera di calcare. Nel giro di alcune settimane potrete notare i primi germogli. Invece, trascorse circa quattro settimane, la pianta sarà abbastanza sviluppata per essere piantata nel vaso.

Per farla crescere bene utilizzate del radicante in polvere, così da aiutare la pianta nello sviluppo. Poiché la pianta è ancora fragile e deve fortificarsi, dovete posizionarla lontano da luoghi troppo ventilati o esposti alle intemperie.

foto: © stock.adobe

 

Esponete la piantina all’ombra, e allo stesso tempo dovete fare in modo che riceva la luce, ma senza far arrivare i raggi diretti del sole perché potrebbe seccarsi. Con questa procedura potrete realizzare facilmente delle bellissime decorazioni anche in giardino.

 

Guarda anche > L’oleandro: come potarlo e come prendersene cura? Ecco alcune dritte utili

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...