Menu Chiudi
Consigli

Quanto consuma una stufa a pellet in inverno?

consumo stufa a pellet in inverno

La stufa a pellet è uno dei sistemi di riscaldamento più apprezzati per scaldare gli ambienti domestici. Alternativa valida per aiutare l’ambiente sfruttando un combustibile rinnovabile e naturale, è ideale per ridurre i consumi di gasolio e metano. Ma quanto consuma in inverno? Scopriamolo di seguito.



 

Fattori che influenza i consumi di una stufa a pellet

Stabilire a priori i consumi effettivi di una stufa a pellet non è semplice, poiché sono influenzati da alcuni fattori importanti, che vanno tenuti in considerazione. Ecco quali sono i fattori che influiscono sui consumi della stufa a pellet:

  • Dimensioni della stufa
  • Caratteristiche dell’ambiente da riscaldare
  • Esigenze abitative
  • Investimento iniziale che si intende fare

 


🟢 RITROVACI SU FACEBOOK > IdeaDesign Casa e Riciclo Creativo e Fai da Te

Inoltre, vi sono altri fattori che determinano in modo notevole i consumi della stufa a pellet, ovvero:

  • Isolamento termico

Un fattore essenziale che può avere una influenza notevole sui costi sul riscaldamento è il livello di isolamento dell’abitazione. Una casa ben coibentata, a consumo energetico basso, richiede una potenza per il riscaldamento inferiore rispetto ad una casa in cui la dispersione del calore è maggiore. Per questo è fondamentale conoscere le caratteristiche della propria casa, in modo tale da avere una migliore valutazione sulle possibilità di risparmio economico che si può conseguire installando una stufa a pellet.


  • Tempo di funzionamento della stufa

In genere, una stufa a pellet ha una autonomia di 14 ore con un pieno di combustibile. In base alla potenza impostata, può arrivare ad avere una autonomia anche di 40. E’ dunque importante, quando si accende la stufa, impostare prima di tutto la massima potenza e regolare il termostato alla temperatura desiderata.

 


🟢 RAGGIUNGI IL CANALE TELEGRAM DI IDEADESIGNCASA

Consumi della stufa a pellet in inverno

foto: © stock.adobe

 

Dopo aver chiarito che i consumi della stufa a pellet dipendono anche da altri fattori, è possibile azzardare una stima dei consumi prendendo in esempio i seguenti parametri:



  • Abitazione di 150 metri quadri
  • Isolamento termico medio
  • 12 MWh di fabbisogno termico primario

 

Per soddisfare il fabbisogno termico indicato occorrono 2.720 kg di pellet, che acquistato in sacchi da 15 kg si traduce in 180 sacchi. Poiché il costo di un sacco di pellet è di 9,00 €, in totale sono quindi 1600 euro all’anno.

 

Consumi elettrici della stufa a pellet

foto: © stock.adobe

 

La stufa a pellet, come è noto, funziona se viene collegata all’impianto elettrico, che serve ad alimentare la centralina di controllo e i componenti che consentono non solo l’accensione e la distribuzione del calore, ma anche il controllo automatico della combustione e l’evacuazione dei fumi.

Quando le stufe funzionano di continuo e la produzione del calore si regola da sola, consumano una maggiore quantità di energia elettrica? E’ importante sottolineare che i consumi sono davvero irrisori nei modelli di stufe a pellet che prevedono la regolazione automatica e sono sempre in funzione.

Per comprendere meglio a quanto ammontano i consumi di energia elettrica, è sufficiente sapere che una stufa a pellet da 80W, accesa 4 ore al giorno per 6 mesi di riscaldamento, consuma circa 60kWh l’anno, praticamente pari a quelli di una caldaia a gas.

 


Guarda anche > Come scegliere la giusta parete attrezzata per un camino da incasso: le nostre ispirazioni

Segui Ideadesign casa su


TI POTREBBE PIACERE