Menu Chiudi
Categoria | Fai da te

Qual è il periodo ideale per seminare il basilico sul balcone?

Condividi su:



La primavera è alle porte è con lei torna la voglia di rinnovare i balconi riempendoli di colori e di tante piantine aromatiche. Il basilico è una di queste ed è anche una delle più apprezzate e usate in cucina. Naturalmente, è necessario sapere quando e come coltivarlo, anche sul balcone. Scopriamolo insieme.

 

Qual è il periodo ideale per seminare il basilico sul balcone?

Il basilico si può seminare agevolmente anche sul balcone. La semina andrebbe effettuata dalla fine di febbraio alla fine di maggio. In questo periodo si inizia a prendersi cura di quanta pianta che è molto usata in cucina. Il basilico fa molto bene alla salute e, in quanto erba aromatica, è utilissima per curare diversi disturbi dell’organismo, come quelli gastrointestinali quali la nausea, le coliche e i problemi digestivi. Seminare il basilico sul balcone è più facile di quanto si pensi, basta collocare il vaso in una zona luminosa dove però la luce del sole non giunga diretta. Se ciò accade, infatti, i raggi solari possono bruciare le foglie della pianta.

Seminare il basilico in vaso è molto semplice perché è versatile e perché le sue dimensioni lo consentono. Andrebbero però evitati i vasi piccoli, perché pur non avendo bisogno di  molta terra, questa pianta, per tirare fuori tutto il suo vigore vegetativo, necessita di un bel po’ di spazio. Il basilico non vuole temperature basse e il suo terriccio deve esser ricco di sostanze nutritive, senza ristagni d’acqua.

seminare il basilico sul balcone
Vaso con basilico sul balcone © stock.adobe

 

Proteggere il basilico dal freddo

Il basilico soffre molto il freddo. Dunque, per crescere bene anche in inverno, dovete toglierlo dal balcone e metterlo in casa quando le temperature si abbassano, a partire dall’autunno. Lo si deve tenere a riparo specialmente durante le notti fredde. Per seminare al meglio, si possono comprare in vivaio le piante di basilico già cresciute. Oppure, si può comprare il seme se si ha del tempo da dedicargli e si è più esperti. Il basilico necessita di qualche accorgimento. Ad esempio, bisogna rimuovere i fiori ogni volta che spuntano così da far crescere nuove foglie. Nei mesi più freddi, potete tenere le piante su un davanzale riscaldato, vicino alle pareti di casa e in pieno sole. Per tenere al caldo il basilico, lo potete avvolgere in appositi teli per evitare che la terra subisca gelate.


 

Come e quando innaffiarlo

Il momento giusto per innaffiare il basilico è la mattina presto. Le irrigazioni, però, non devono essere esagerate, altrimenti si formano ristagni d’acqua. Il terreno deve essere sempre umido e durante il periodo che intercorre tra la semina e il raccolto, il basilico va bagnato in maniera giusta, per evitare che appassisca. Quando questa pianta, sta molto al sole, allora la si innaffia nuovamente dopo il tramonto. Per raccogliere le foglie di basilico, si possono usare le forbici con le quali spuntare le piantine, senza però rimuoverne troppe in una volta sola.

La pianta di basilico non va mai sfoltita completamente. Quando si accumulano un bel po’ di foglie, queste possono essere utilizzate per preparare un pesto fatto in casa che può anche essere congelato per essere gustato anche fuori stagione. Dunque, ora abbiamo tutte le informazioni utili per sapere quando seminare il basilico sul balcone e quando sia necessario iniziare a prepararci.

Seminare il basilico sul balcone è facile, basta solo difenderlo dal freddo in inverno e innaffiarlo adeguatamente. Solo così crescerà rigoglioso e darà tante foglie, ottime sia dal punto di vista curativo che alimentare.


Guarda anche:


Erbe aromatiche: un angolo di sapori in casa

erbe aromatiche perenni da coltivare sul balcone o in casa.

Alessia Rocco

Condividi su:





Ti potrebbe interessare...