Menu Chiudi
Categoria | Fai da te, Organizzazione

Maglione rimpicciolito in lavatrice? Ecco i metodi per provare a recuperarlo!

Maglione rimpicciolito in lavatrice
CONDIVIDI SU:


Un maglione rimpicciolito in lavatrice può tornare bello come un tempo? La risposta è si, niente paura! Basta trovare gli accorgimenti giusti che poi sono tutti naturali, da attuare con ciò che abbiamo in casa!

 

Maglione rimpicciolito in lavatrice? Ecco i metodi per provare a recuperarlo!


Non c’è motivo di spaventarsi più del dovuto se trovate un maglione rimpicciolito in lavatrice! Infatti, è davvero più semplice di quanto possa sembrare, far tornare come nuovo questo capo, che pare irrimediabilmente rovinato. I metodi per ripristinarne la bellezza e la morbidezza sono diversi e tutti naturali e “fai da te“, attuabili, dunque, con ingredienti che abbiamo in casa. Niente prodotti chimici, che possono solo danneggiare ulteriormente il maglione, ma solo cose che utilizziamo nella nostra vita quotidiana.


Una svista capita a tutti, un lavaggio a temperature non idonee può fuggire, così come può capitare di infilare in lavatrice un capo che invece andrebbe lavato solo a mano. Specialmente la lana, se lavata a temperate non adeguate, può riservare spiacevoli sorprese! Prima, però, di destinare il maglione rimpicciolito o infeltrito alla pattumiera, è bene provare a recuperarlo perché il più delle volte ci si riesce con successo!

Venite a scoprire i metodi per recuperare un maglione rimpicciolito in lavatrice!

trucchi per provare a recuperare un maglione rimpicciolito in lavatrice
© stock.adobe

 

Come evitare di rimpicciolire i vestiti in lavatrice

Se un lavaggio inadeguato ha fatto restringere i vestiti nella lavatrice, allora è meglio non solo risolvere il problema ma anche cercare di evitare che ricapiti.

In lavatrice la temperatura dell’acqua deve essere sempre adeguata e dunque, in genere, regolata sui 30°. Se l’acqua è eccessivamente calda o troppo bassa, le fibre dei capi tendono a restringersi.

lavatrice 30 gradi
© stock.adobe

 

Dunque, anche nei cicli che prevedono un ammollo, la temperatura dell’acqua è fondamentale per un’ottima riuscita del lavaggio. Inoltre, è bene non programmare centrifughe troppo alte, specialmente se in lavatrice vi sono dei capi in tessuto delicato, come la lana, che tende a stressarsi parecchio.

I panni vanno sempre asciugati lontani dalla luce diretta del sole che tende a seccarli, irrigidendo i tessuto e dunque facendoli restringere.


 

3 trucchi per provare a recuperare un maglione rimpicciolito in lavatrice

Balsamo per capelli

Se il maglione si è rimpiccolito dopo il lavaggio in lavatrice, si può correre ai ripari adoperando il comune balsamo per capelli! Si mette il maglione in acqua tiepida per circa un quarto d’ora e, trascorso questo tempo, lo si toglie dall’ammollo senza risciacquarlo, strizzandolo delicatamente.

Poi si posiziona il maglione sopra un asciugamano per far assorbire la restante acqua e con le mani si allargano le fibre della maglia. Il maglione deve asciugarsi restando disteso e di tanto in tanto lo si deve aggiustare con le mani per controllare la tenuta della taglia.

 


Aceto

L’aceto è un altro dei prodotti naturali che si possono adoperare per recuperare un maglione rimpicciolito in lavatrice. L’aceto possiede un forte potere ammorbidente e può anche sostituire il balsamo. Il maglione va messo, perciò, in un secchio nel quale inserire dell’acqua tiepida e 3 bicchieri di aceto.

Il capo deve restare in ammollo per 20 minuti; in questo modo, l’aceto potrà allargare bene le fibre che si sono ristrette. Dopo l’ammollo, il maglione va strizzato delicatamente ma mai sciacquato. Dopodiché, deve essere messo su di un piano per farlo asciugare steso e con le mani bisogna tirarlo delicatamente per allungare le fibre.

Per aiutarsi, si può “riempire” il maglione con degli asciugamani asciutti che lo “allargano” in fase di asciugatura. L’aceto da usare deve essere quello chiaro che non macchia gli indumenti.

 

Borace

Anche il borace, che solitamente serve per sbiancare i panni, può essere utile ad allargare il maglione rimpicciolito. Questo va messo in un secchio dove vi sia acqua tiepida e due cucchiai di borace per ogni litro di acqua.

L’ammollo deve durare un quarto d’ora, trascorso il quale, il maglione va strizzato in maniera delicata e messo ad asciugare disteso sopra un asciugamano. Come sopra, anche qui, per circa 15 minuti, si inseriscono degli asciugamani asciutti dentro il maglione allargarlo.

Infine, si appende la maglia ad una gruccia affinché si asciughi. Il borace è un rimedio ottimo per la lana ed il cashmere ma non per il cotone e le fibre sintetiche.


Guarda anche: 13 cesti per il bucato che portano una ventata di originalità! Ispiratevi


cesti per il bucato che portano una ventata di originalità

CONDIVIDI SU:


Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe interessare...