Menu Chiudi

La stella egiziana: alla scoperta di questa meravigliosa pianta colorata

La stella egiziana, pentas.
CONDIVIDI SU:

La stella egiziana o “Pentas” è proprio la pianta che si deve conoscere se si vuole un balcone o un giardino fiorito. Una pianta estiva che trova nel caldo e nella luce del sole tutto ciò di cui ha bisogno.

 

Tutto quello che c’è da sapere sulla stella egiziana

Per veder crescere le piante sane, forti e rigogliose occorre tempo, cure, pazienza e una buona dose di pollice verde. Questo dovrebbe scoraggiare tutti coloro che in fondo vorrebbero un giardino fiorito, ma non hanno tutta questa premura con le piante, insomma, non sono proprio portati. Nessuna paura, la stella egiziana risolve anche questo problema. Ecco per quale motivo si afferma che la stella egiziana si adatta veramente a tutti i giardini e a tutti i giardinieri, soprattutto.

Una pianta molto resistente, che nelle calde giornate estive regala dei fiori bellissimi da ammirare. Essi non vengono spaventati neanche dal caldo e dall’esposizione diretta al sole.

Anzi a dire proprio il vero, è proprio questo che desidera la stella egiziana per crescere bella e rigogliosa. Serve poco, solo un po’ d’acqua e il vicinato proverà grande invidia per il vostro giardino. Ma se fino ad oggi, non ne avete mai sentito parlare, mettetevi comodi che questo è il momento giusto.



 

I fiori più belli del reame

Sapete di chi saranno i fiori più belli del reame? Di chi farà esplodere il proprio giardino di stelle egiziane. Una pianta che bisogna ammettere non ha la notorietà che merita, almeno tra i non esperti dei fiori. Bellissima e perfetta da coltivare anche da chi si cimenta per la prima volta con il proprio pollice verde.

Poche attenzioni e grandissime soddisfazioni per un fiore che in giardino farà la meraviglia dei vostri ospiti. La stella egiziana è una pianta che è arrivata fino a noi dall’Africa.

 

I fiori sbocciano su dei lunghi ed eleganti steli. I petali di questi splendidi fiori possono essere: bianchi, rosa o rossi. La pianta può essere coltivata sia in vaso che in terra. Perfetta per chi vuole abbellire il proprio balcone o decide di creare una piccola aiuola nel proprio giardino.

Neanche i raggi diretti del sole lo spaventa e possono incrinare la sua bellezza. Si tratta di una pianta perenne, ma ha un po’ paura del freddo.

Proprio per questo motivo la coltivazione in vaso sembra essere quella che meglio le si addice. Mentre in estate potrà godere dei raggi solari all’aperto, in inverno colorerà la casa.

 

Si consiglia infatti di spostarla all’interno e di tenerla in un luogo dove le temperature non scendono mai sotto i 10 gradi.

Quello che poi non tutti sanno è che si tratta di un fiore che pensa all’ambiente e che fa molto bene. Il polline della stella egiziana è un cibo molto amato dalle api e dalle farfalle.

Se il vaso di quando la si acquista è troppo piccola per il travaso è sufficiente mettere nel nuovo contenitore dell’argilla espanda sul fondo, per poi continuare a riempire con del terriccio per piante da fiore. Le operazioni si concludono con un po’ d’acqua.

In estate l’acqua invece non deve mai mancare e il terreno restare umido.


 

Guarda anche > Ecco 6 piante odorose per un giardino gradevolmente profumato: lasciatevi incantare

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Seguici su Facebook



Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...