Menu Chiudi
Consigli

Isolamento termico: cappotto interno o esterno? Vantaggi e svantaggi di entrambi

cappotto interno o esterno

Capotto interno o esterno? Vediamo in questo post i vantaggi e gli svantaggi di queste due tipologie di isolamento per la casa.

cappotto interno o esterno

L’isolamento termico è una delle principali preoccupazioni per chi vuole mantenere la propria casa calda in inverno e fresca in estate, non solo per il comfort abitativo ma anche per risparmiare sui costi energetici. Isolare la propria abitazione significa creare una barriera contro la dispersione del calore, migliorando l’efficienza energetica della casa e riducendo i costi per il riscaldamento e il raffrescamento.

Esistono diversi metodi per isolare la propria abitazione, tra cui i più comuni sono il cappotto interno e il cappotto esterno. Entrambi hanno i loro vantaggi e svantaggi e la scelta dipenderà dalle esigenze specifiche della tua casa e dalle tue preferenze personali.

Capotto interno o esterno? Vantaggi e svantaggi

Il capotto interno

Il cappotto interno è un tipo di isolamento termico che viene applicato all’interno della casa, ad esempio su pareti e soffitti.

I vantaggi di questo tipo di isolamento sono che è facile da installare, non modifica l’aspetto esterno della casa e può essere fatto in qualsiasi momento, anche se la casa è già abitata, e la suo costo è minore confronto a quello esterno. Inoltre, l’isolamento interno può essere utilizzato per risolvere problemi di umidità e muffe all’interno della casa.

RITROVACI SU FACEBOOK > IdeaDesign Casa e Riciclo Creativo e Fai da Te

Uno svantaggio del cappotto interno è che riduce lo spazio abitabile all’interno della casa, in quanto aggiunge spessore alle pareti. Inoltre, se non viene fatto correttamente, può causare problemi di umidità e muffe invece di risolverli.

Il capotto esterno

Il cappotto esterno, invece, è un tipo di isolamento termico che viene applicato all’esterno della casa, ad esempio su pareti, soffitti e pavimenti.


I vantaggi sono che non riduce lo spazio abitabile all’interno della casa, aumenta l’efficienza energetica della casa e protegge dalle infiltrazioni d’acqua. Inoltre, il cappotto esterno migliora l’aspetto estetico della casa.

Uno svantaggio del cappotto esterno è che può essere difficile e costoso da installare, soprattutto se la casa è già abitata. Inoltre, può essere necessario eseguire lavori di manutenzione su base regolare per mantenere l’isolamento in buone condizioni.

GUARDA ANCHE > Pannelli di sughero per isolamento termico: una soluzione facile, efficace e semplice da verniciare

Come vengono realizzati i vari cappotti

Sia il cappotto interno che quello esterno possono essere realizzati utilizzando diversi metodi e materiali. Ecco alcuni dei metodi più comuni per realizzare entrambi i tipi di isolamento termico:

Cappotto interno

  • Pannelli in polistirene espanso o lana di roccia: questi pannelli vengono tagliati su misura e applicati su pareti e soffitti per fornire un’isolazione termica efficiente.
  • Schiuma spray: la schiuma spray è un’altra opzione per l’isolamento interno. Viene sparata direttamente sulla superficie della parete o del soffitto e si espande per riempire gli spazi vuoti.
  • Pannelli in fibra di lana di legno: questi pannelli sono realizzati con lana di legno e sono utilizzati per isolare pareti e soffitti. Sono disponibili in varie densità e possono essere tagliati su misura per adattarsi alle esigenze della tua casa.

Cappotto esterno

  • Pannelli isolanti in sughero o lana di roccia: questi pannelli vengono fissati all’esterno della casa sopra l’isolamento esistente per aumentare l’efficienza energetica della casa.
  • Intonaci isolanti: questi intonaci vengono applicati all’esterno della casa per fornire un’isolazione termica efficiente. Possono essere realizzati con varie miscele di cemento e materiali isolanti, come perlite o vermiculite.
  • Sistemi a cappotto continuo: questi sistemi vengono applicati all’esterno della casa come una sorta di “cappotto” per fornire un’isolazione termica efficiente. Sono composti da una combinazione di materiali isolanti, come schiume, pannelli in fibra di lana di roccia, e una finitura protettiva.

In conclusione, sia il cappotto interno che quello esterno hanno i loro vantaggi e svantaggi e la scelta dipenderà dalle esigenze specifiche della tua casa e dalle tue preferenze personali. È importante consultare un professionista per valutare la soluzione più adatta alla tua situazione e per essere sicuri che l’isolamento venga eseguito correttamente.

Guarda il video: Cappotto interno o esterno cosa è meglio per la tua casa

Andiamo a scoprire questo video Youtube molto interessante di “Ls arch Energia e Ristrutturazioni” che ci spiega le differenze e le difficoltà nel realizzare un capotto esterno o interno e quale potrebbe essere meglio per la nostra casa. Buona visione a tutti.

GUARDA ANCHE > Come isolare termicamente casa: ecco i metodi più efficaci per un risparmio assicurato



Segui Ideadesign casa su


TI POTREBBE PIACERE
LE IDEE DA NON PERDERE...