Menu Chiudi
Consigli

Come isolare termicamente casa: ecco i metodi più efficaci per un risparmio assicurato

come isolare termicamente casa

L’isolamento termico della casa è un aspetto fondamentale per garantire il comfort abitativo e per ridurre i costi energetici. Ci sono diversi metodi per isolare termicamente la casa, alcuni dei quali sono più efficaci di altri.

come isolare termicamente casa
Isolare termicamente casa | foto © stock.adobe

Esistono diverse tecniche e materiali che possono essere utilizzati per isolare termicamente un edificio, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi. Ad esempio, l’isolamento a cappotto è molto efficace per isolare le pareti esterne, mentre l’isolamento del tetto è particolarmente importante per evitare dispersioni di calore attraverso la copertura. Inoltre, l’isolamento delle finestre e delle porte può aiutare a prevenire la dispersione di calore attraverso le aperture dell’edificio.

Oltre a questi metodi tradizionali di isolamento termico, esistono anche soluzioni innovative come l’utilizzo di pannelli solari termici per riscaldare l’acqua calda sanitaria o l’utilizzo di sistemi di ventilazione meccanica controllata per migliorare la qualità dell’aria interna. In generale, è importante valutare attentamente le diverse opzioni disponibili per isolare termicamente la propria casa al fine di scegliere la soluzione più adatta alle proprie esigenze e al budget disponibile.

Isolare il tetto

Isolamento tetto con sughero
Isolamento tetto con sughero | foto © stock.adobe

Ci sono diversi metodi per isolare il tetto, tra cui:

  • Isolamento con lana di roccia o fibra di vetro: Questi materiali isolanti vengono posati sopra il tetto esistente, tra il tetto e la struttura portante. Questo metodo è particolarmente adatto per i tetti in legno e permette di migliorare l’isolamento termico senza alterare l’estetica dell’ambiente.
  • Isolamento con pannelli in polistirolo espanso: I pannelli in polistirolo espanso vengono posati sopra il tetto esistente, tra il tetto e la struttura portante. Questo metodo è particolarmente adatto per i tetti in cemento e permette di migliorare l’isolamento termico senza alterare l’estetica dell’ambiente.
  • Isolamento con sistemi a cappotto termico: Il cappotto termico consiste nell’applicare uno strato isolante sulla superficie esterna del tetto, generalmente si utilizzano pannelli in polistirolo espanso, lana di roccia o sughero. Questo metodo è particolarmente adatto per i tetti in cemento e permette di migliorare l’isolamento termico senza alterare l’estetica dell’ambiente.
  • Isolamento con coperture verdi: le coperture verdi sono un sistema di isolamento termico naturale, consiste nell’utilizzare piante e vegetazione come strato isolante per il tetto, questo metodo è particolarmente adatto per i tetti in cemento, legno o metallo, e permette di migliorare l’isolamento termico senza alterare l’estetica dell’ambiente e allo stesso tempo si crea un ambiente verde.

E’ importante considerare il tipo di tetto esistente e la destinazione d’uso dell’ambiente per scegliere il metodo più adatto e ottenere i migliori risultati. Inoltre, è importante tenere in considerazione le norme e le leggi locali in materia di isolamento termico e sicurezza degli edifici.

Guarda il video: Isolamento termico sottotetto

Riportiamo di seguito il video di “Happy Family Makers 2017” che ci mostra come realizzare un isolamento termico di un sottotetto non abitabile fai da te.

RITROVACI SU FACEBOOK > IdeaDesign Casa e Riciclo Creativo e Fai da Te

L’isolamento tramite capotto esterno

isolare termicamente casa tramite capotto esterno
Isolamento in corso con capotto esterno | foto © stock.adobe

I pannelli isolanti sono una delle soluzioni più comuni per l’isolamento termico delle pareti esterne di una casa. Questi pannelli sono disponibili in diverse tipologie e possono essere utilizzati sia per l’isolamento di nuove costruzioni che per la ristrutturazione di edifici esistenti.


  1. Pannelli in polistirolo espanso (EPS): Questi pannelli sono composti da polistirolo espanso, un materiale leggero e facilmente lavorabile. Sono disponibili in diverse densità e hanno un’ottima capacità isolante. Sono resistenti agli agenti atmosferici e all’acqua, e possono essere posati con facilità.
  2. Pannelli in sughero: I pannelli in sughero sono ricavati dalla corteccia della quercia, sono ecologici e naturali. Sono molto leggeri, facili da tagliare e adattare alle diverse forme della muratura. Hanno un’ottima capacità isolante e un’elevata resistenza alla compressione.
  3. Pannelli in fibra di legno: sono ottenuti da legno triturato e compressato, sono molto leggeri e hanno un’ottima capacità isolante. Sono resistenti agli agenti atmosferici e all’acqua, e possono essere posati con facilità.
  4. Pannelli in lana di roccia: La lana di roccia è un materiale isolante molto resistente e duraturo, è resistente al fuoco, agli agenti atmosferici e all’acqua, e ha una buona capacità isolante.

In generale, i pannelli isolanti per l’isolamento delle pareti esterne sono una soluzione pratica ed efficiente per migliorare l’isolamento termico di un edificio e ridurre i costi energetici. Tuttavia, è importante considerare il tipo di pannello più adatto alle esigenze specifiche dell’edificio e alla zona climatica in cui si trova.

Guarda il video: Posa di pannelli isolanti in EPS

Adesso riportiamo un video di “Gheorghe Costin” che ci mostra come fare si realizza un cappotto esterno con pannelli isolanti in EPS. Buona visione.

Isolamento interno delle pareti

I pannelli di sughero sono un’ottima soluzione per l’isolamento termico delle pareti interne di una casa, così come i pannelli in cartongesso isolante. Il sughero è un materiale naturale e altamente isolante, che offre un’ottima capacità di trattenere il calore all’interno dell’edificio, mentre i pannelli in cartongesso isolante sono composti da una lastra di cartongesso con uno strato isolante in polistirolo espanso o sughero, possono essere posati con facilità, anche con l’utilizzo di tasselli o incollati direttamente sulle pareti, e sono una valida alternativa per l’isolamento termico.

Cappotto termico interno con i pannelli di sughero

Cappotto termico interno con i pannelli di sughero.
Isolamento interno con pannelli in sughero | foto: Bricoportale (Youtube)
  • Incollaggio: I pannelli di sughero possono essere incollati direttamente sulle pareti interne dell’edificio. Questo metodo è semplice e veloce, ma richiede una buona preparazione delle pareti per garantire un adesione ottimale.
  • Fissaggio con tasselli: I pannelli di sughero possono essere fissati alle pareti interne dell’edificio utilizzando tasselli. Questo metodo è più rapido rispetto all’incollaggio e garantisce una maggiore stabilità dei pannelli.

PER APPROFONDIRE > Pannelli di sughero per isolamento termico: una soluzione facile, efficace e semplice da verniciare

Guarda il video: Come si installare i pannelli di sughero a parete

Riportiamo adesso un video di “Bricoportale” che ci spiega come posare i pannelli isolanti a parete in sughero. Buona visualizzazione.

Con pannelli di cartongesso

Isolamento pareti interne con cartongesso.
Isolamento pareti interne con cartongesso | foto © stock.adobe

I pannelli in cartongesso isolante sono un’ottima soluzione per l’isolamento termico delle pareti interne di una casa. Ci sono diverse opzioni per l’utilizzo di questi pannelli:



  • Incollaggio diretto alle pareti: I pannelli in cartongesso isolante possono essere incollati direttamente alle pareti interne dell’edificio. Questo metodo è semplice e veloce, ma richiede una buona preparazione delle pareti per garantire un adesione ottimale.
  • Pannelli con camera d’aria: Un’altra opzione è quella di lasciare una camera d’aria tra i pannelli in cartongesso isolante e la parete esterna. Questa soluzione permette una maggiore ventilazione dell’isolamento, migliorando la traspirabilità della parete e riducendo il rischio di condensa all’interno dell’isolamento.

La soluzione di lasciare una camera d’aria tra i pannelli e la parete esterna è particolarmente utile per gli edifici esistenti, in quanto permette di isolare termicamente l’edificio senza modificare le pareti esistenti, inoltre permette una maggiore ventilazione dell’isolamento e quindi una minore condensa all’interno dell’isolamento stesso.

In generale, l’utilizzo dei pannelli di sughero o di cartongesso isolante per l’isolamento termico interno di un edificio è una soluzione pratica ed efficiente per migliorare l’isolamento termico e ridurre i costi energetici.

Combinare l’isolamento del tetto con quello delle pareti, esterne o interne, ottimizza ulteriormente l’isolamento termico dell’edificio, riducendo al minimo le dispersioni di calore. Inoltre, questo permette di ridurre i costi energetici e di aumentare la durata della vita dell’edificio.

POTREBBE INTERESSARTI > Profili in cartongesso: tutto ciò che c’è da considerare per fare la scelta giusta


Guarda il video: Cappotto da interno termico

Riportiamo di sotto il video di “Gennaro Colacioppo” che ci mostra come realizzare un capotto interno con cartongesso isolante. Buona visione a tutti.

GUARDA ANCHE > Isolamento termico: cappotto interno o esterno? Vantaggi e svantaggi di entrambi

Isolare il pavimento

L’isolamento del pavimento è un aspetto importante per garantire il comfort termico e acustico all’interno dell’edificio, nonché per ridurre i costi energetici. Ci sono diversi metodi per isolare il pavimento, tra cui:

  • Isolamento sopraelevato: Questo metodo prevede la realizzazione di un sopraelevato in materiale isolante sopra il pavimento esistente. Questo tipo di isolamento è particolarmente adatto per i pavimenti in cemento o in muratura e permette di creare uno spazio vuoto sotto il pavimento che può essere utilizzato per la canalizzazione dell’aria calda o per l’installazione di impianti.
  • Isolamento interstiziale: L’isolamento interstiziale consiste nell’inserire uno strato isolante tra il pavimento e il sottofondo. Questo metodo è particolarmente adatto per i pavimenti in legno e permette di isolare il pavimento senza alterare l’estetica dell’ambiente.
  • Isolamento sottofondo: L’isolamento sottofondo consiste nell’applicare uno strato isolante sotto il pavimento esistente. Questo metodo è particolarmente adatto per i pavimenti in cemento e permette di migliorare l’isolamento termico senza alterare l’estetica dell’ambiente.
  • Isolamento con tappeti termici: L’isolamento con tappeti termici consiste nell’utilizzare tappeti isolanti termici che vengono posati sopra il pavimento esistente. Questo metodo è particolarmente adatto per i pavimenti in legno e permette di migliorare l’isolamento termico senza alterare l’estetica dell’ambiente.

GUARDA ANCHE > Riscaldamento sempre acceso o solo quando siamo in casa? Quale delle due opzioni ci fa risparmiare di più? 

Segui Ideadesign casa su


TI POTREBBE PIACERE
LE IDEE DA NON PERDERE...