Menu Chiudi
Consigli, Fai da te

Il lavandino intasato non è più un problema: 4 metodi fai da te per sbloccarlo

Liberare il lavandino intasato.

Il lavandino intasato è un problema che può causare un grande inconveniente nella vita quotidiana delle persone. Scopriamo in questo post 4 metodi efficaci per liberarlo.



L’acqua che non scorre può causare un grande disordine e può anche causare danni alla vostra tubatura, causando perdite d’acqua e costi aggiuntivi per la riparazione. Potrebbe anche essere un segnale di un problema più grande all’interno della vostra tubatura. Ad esempio una condotta principale intasata. Fortunatamente, ci sono diversi metodi fai-da-te che possono essere utilizzati per sbloccare il lavandino intasato in modo rapido e semplice.

In questo articolo, esploreremo i metodi più efficaci per sbloccare il lavandino e ripristinare la normale funzionalità dello scarico, evitando così problemi più grandi e costosi. Inoltre, discuteremo anche di alcune precauzioni per prevenire l’intasamento del lavandino in futuro.

GUARDA ANCHE > Cattivo odore dalle tubature? Ecco come eliminarlo con due metodi naturali


🟢 RITROVACI SU FACEBOOK > IdeaDesign Casa e Riciclo Creativo e Fai da Te

Come sbloccare il lavandino intasato: i metodi fai-da-te più efficaci

Come liberare il lavandino intasato.
Lavandino intasato | foto © stock.adobe

Metodo 1: soda caustica e acqua calda

La soda caustica è uno dei metodi più efficaci per sbloccare il lavandino intasato. Per utilizzare questo metodo, avrete bisogno di soda caustica e di acqua calda. Mettere una tazza di soda caustica nello scarico del lavandino e quindi aggiungere 2 tazze di acqua calda.

Lasciare riposare per 15 minuti e quindi risciacquare con acqua calda. Questo metodo dovrebbe rimuovere la maggior parte dei blocchi nello scarico. La soda caustica è un potente disincrostante che può sciogliere i blocchi di grasso e capelli nello scarico, rendendolo molto più efficace rispetto ad altri metodi.


Date un’occhiata al video intitolato “Soda caustica per lavandino otturato” di “GREEN LIFE purchè se ne parli” su Youtube, che ci mostra come procedere per sgorgare il lavandino con questo primo metodo. Buona visione.


🟢 RAGGIUNGI IL CANALE TELEGRAM DI IDEADESIGNCASA

Metodo 2: Acqua bollente e sapone

Un altro metodo semplice per sbloccare il lavandino è quello di utilizzare acqua bollente e sapone. Riempire il lavandino con acqua calda e aggiungere una tazza di sapone per piatti. Lasciare riposare per 15 minuti e quindi risciacquare con acqua calda. Questo metodo dovrebbe sciogliere i blocchi di grasso e di capelli nello scarico, rendendolo un’ottima opzione per rimuovere i blocchi causati dall’accumulo di residui di cibo e di capelli.

Metodo 3: utilizzare una ventosa

Se i metodi sopra descritti non funzionano, potrete utilizzare una ventosa per sbloccare il lavandino. Posizionare la ventosa sullo scarico del lavandino e premere verso il basso con forza per creare una depressione. Rilasciare la ventosa e ripetere questa azione finché l’acqua non inizia a scorrere. La ventosa è un ottimo strumento per rimuovere i blocchi nello scarico in quanto utilizza la pressione per rimuoverli.



Riportiamo di sotto il video di “Manutenzione casa e giardinaggio fai da te” che ci mostra la procedura per sturare un lavandino con una ventosa. Buona visione a tutti.

Metodo 4: utilizzare una sonda a spirale

Potrete utilizzare anche una sonda a spirale per rimuovere i blocchi nello scarico. Inserire la sonda a spirale nello scarico del lavandino e ruotare in senso antiorario per rimuovere i blocchi. Continuare a ruotare finché l’acqua non inizia a scorrere. La sonda a spirale è uno strumento molto utile per rimuovere i blocchi più ostinati, poiché riesce a raggiungere gli angoli più remoti e difficili da raggiungere dello scarico, rimuovendo qualsiasi tipo di materiale che potrebbe causare l’intasamento.

Inoltre, è importante notare che prevenire l’intasamento del lavandino è sempre meglio che doverlo sbloccare. Per prevenire l’intasamento, evitare di buttare cibo o capelli nello scarico e utilizzare uno scolapasta per rimuovere i residui di cibo dalle pentole e dalle padelle prima di lavarle. Inoltre, pulire regolarmente lo scarico con un prodotto disincrostante o con aceto bianco e bicarbonato di sodio può aiutare a mantenere la tubatura pulita e libera da intasamenti.

Ci sono diversi metodi fai-da-te per sbloccare il lavandino intasato. Utilizzando soda caustica e acqua calda, acqua bollente e sapone, una ventosa o una sonda a spirale, potrete facilmente sbloccare il lavandino e ripristinare la normale funzionalità. Tuttavia, prevenire l’intasamento è sempre la soluzione migliore, quindi assicurarsi di seguire alcune precauzioni per evitare di dover utilizzare questi metodi in futuro.

GUARDA ANCHE

 

Segui Ideadesign casa su


TI POTREBBE PIACERE