Menu Chiudi

Grevillea: scopriamo questa bella pianta da esterno che fiorisce a febbraio

Grevillea, pianta da esterno febbraio.
CONDIVIDI SU:

Vistosa e colorata, la fioritura della Grevillea è una delle prime a manifestarsi nel periodo di passaggio tra l’inverno e la primavera. Già a febbraio se ne vedono molte nei giardini: scopriamo le caratteristiche di questa pianta da esterno.

 

Tutto sulla Grevillea, la pianta decorativa che fiorisce dal mese di febbraio

 

Sono in molti a scegliere la Grevillea per decorare il giardino esterno alla propria abitazione ma non è raro vederla anche nelle aree verdi che circondano hotel, condomini, uffici o nei parchi pubblici.



In Italia questa pianta sempreverde è molto apprezzata soprattutto per le tinte accese e vivaci della sua fioritura. Potrete vederne molte in giro già nel mese di febbraio e forse vi sarete interrogati sul nome della pianta e sulle sue caratteristiche. Ve ne parliamo di seguito.

 

La Grevillea, caratteristiche particolari

 

Questa pianta ornamentale da esterni fa parte della famiglia delle Proteaceae e la prima particolarità è che ne esistono tante varietà che si differenziano molto per caratteristiche e portamento. Si possono trovare esemplari che crescono come cespugli di piccoli dimensioni e altri che diventano veri e propri alberi. Ne esistono in tutto circa 200 specie.

Le foglie della varietà di Grevillea più diffusa per la coltivazione nei giardini ricordano quelle aghiformi del rosmarino ma altre varietà hanno invece il fogliame simile a quello delle felci.

 

I fiori della Grevillea

grevillea, pianta da esterno che fiorisce a febbraio

 

Questa pianta è conosciuta soprattutto per la sua ricca fioritura appariscente. I fiori sono riuniti in racemi e sono a forma di tubuli oblunghi ricurvi e molto colorati, all’interno dei quali si trovano stilo e stigma.

Si tratta di una fioritura davvero particolare e spettacolare di colore rosso o rosa, che avviene nel periodo di passaggio tra l’inverno e la primavera per gran parte delle varietà.

Come coltivare la pianta di Grevillea?

Come coltivare la pianta di grevillea.

 

A voi la scelta: se vi piace questa pianta potete coltivarla sia nel terreno del vostro giardino che in un vaso. Nel primo caso potrete optare anche per le specie di dimensioni maggiori mentre nel secondo dovrete accertarvi di acquistare una varietà cespugliosa.

Sopporta abbastanza bene i passaggi stagionali e le relative variazioni climatiche ma non dovrebbe stare in zone dove la temperatura in inverno scende al di sotto dei 7 gradi e d’estate sale oltre i 21 gradi.


 

L’esposizione della pianta

 

Fatte le premesse sulle temperature massime e minime predilette dalla pianta, la Grevillea ama il sole e una buona esposizione alla luce. L’unica accortezza, quindi, se vi trovate in una regione caratterizzata da estati torride, è di spostarla dai raggi diretti per le ore centrali della giornata.

 

Quanta acqua dare alla Grevillea?

Questa pianta ha una buona resistenza a periodi lunghi di siccità ma è consigliabile annaffiarla frequentemente e con molta acqua quando riprende a vegetare e in primavera-estate.


L’importante, per quanto riguarda le irrigazioni, è mantenere il terreno umido ma non creare ristagni di liquido, aggiungendo del concime ricco di micro e macro elementi ogni due settimane.

Ora che conoscete le regole fondamentali per coltivare la Grevillea, non vi resta che mettervi all’opera per godere delle sue splendide fioriture!


Guarda anche: L’alaterno – Una pianta da giardino che fiorisce a febbraio

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...