Menu Chiudi
Categoria | Piante e fiori

Ecco come curare e coltivare l’asparagina, una splendida pianta da interno

Asparagina pianta.
CONDIVIDI SU:


L’Asparagina è una pianta sempre verde dallo splendido fogliame. Viene, infatti, spesso utilizzata come pianta decorativa per l’interno della casa. Se volete sapere come prendervi cura al meglio dell’Asparagina continuate la lettura.

Nonostante sia originaria del continente africano, l’Asparagina (Asparagus sprengeri) è anche molto diffusa sia nell’Asia che nelle zone del Mediterraneo. Ama l’esposizione al sole, ma non i raggi diretti, ecco perché sarebbe meglio posizionarla in un luogo in cui è possibile filtrare la luce.

Ricordate che, se per voi non sarà possibile tenere l’Asparagina in un luogo luminoso, potrete optare per la mezz’ombra. Tuttavia, in una condizione di questo tipo difficilmente produrrà delle infiorescenze.

 


Siete curiosi di sapere come prendervene cura al meglio? Allora continuate la lettura per scoprire nel dettaglio le caratteristiche dell’Asparagina e come coltivarla.

Vasi creativi con edera rampicante e pianta di asparagina © stock.adobe

 

Asparagina: una splendida pianta per decorare gli interni di casa

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l’Asparagina è una pianta sempre verde perenne. È conosciuta soprattutto per la bellezza del fogliame, motivo per cui viene spesso scelta per ornare l’interno delle case.

I suoi rami sono appiattiti e il loro aspetto ricorda quello di piccoli cespugli. Sono anche molto flessibili e rappresentano la ramificazione dei turioni, che nel tempo ramificano e formano la vera parte vegetativa dell’Asparagina, raggiungendo diversi metri.

Le foglie invece hanno la forma di piccole squame e vengono chiamate filloidi. Le infiorescenze dell’Asparagina appaiono tra giugno e luglio sotto forma di fiori dalle piccole dimensioni, dal profumo leggero e dal colore che va dal bianco-rosato al bianco-giallastro.

È in grado anche di produrre frutti velenosi a forma di bacche di colore rosso al cui interno sono presenti piccoli semi neri.

Asparagina pianta.
© stock.adobe

 


Come si coltiva l’Asparagina

Utilizzate un terriccio ben drenato, a base di torba e sabbia grossolana. Per quanto riguarda la potatura, invece, dovrà essere effettuata con regolarità allo scopo di eliminare il fogliame secco o danneggiato e per stimolare la formazione di nuovi germogli.

Se lasciata crescere liberamente assumerà la forma di un rampicante. Dunque il nostro consiglio è quello di predisporre gli appositi sostegni quando sarà giunto il momento di fare il rinvaso in primavera.

Il concime liquido va dato ogni 15 giorni, in primavera e in estate, insieme all’acqua con cui si innaffia. In autunno, invece, dovreste nutrire il terreno con un concime a lenta cessione.

Predilige climi temperati che si aggirano intorno ai 15°/20°C, facendo attenzione di non superare mai i 25°C né di scendere al di sotto dei 7°/10°C.


Dunque, è bene non lasciare la pianta all’esterno in inverno. Se si trova  in casa, invece, nebulizzate le foglie con regalità poiché potrebbe soffrire della diminuzione dell’umidità causata dal riscaldamento.

© stock.adobe

 

L’Asparagina: la cura

L’Asparagina non necessità di cure complesse. In primavera ed estate dovrà essere annaffiata una volta che il terreno si asciuga, facendo attenzione ai ristagni d’acqua. Invece, durante le altre stagioni potrete ridurre l’apporto di acqua, facendo solo attenzione che il terreno sia appena umido.

Viene spesso attaccata da acari, che si stabilizzano sotto le foglie creando fitte ragnatele. Se ciò dovesse accadere potreste semplicemente nebulizzare le foglie con frequenza creando un ambiente più umido.

Anche la cocciniglia bruna è solita attaccarla. Per debellarla dovrete trattare le zone colpite con un batuffolo imbevuto di acqua ed alcool, oppure utilizzare anticoccidici specifici. Vi renderete conto della presenza del parassita non appena vedrete delle escrescenze di color bruno sul fogliame, che daranno alla pianta una consistenza appiccicosa.

© stock.adobe

 

Come vedete prendersi cura dell’Asparagina non è così complesso. Ci auguriamo che i nostri suggerimenti potranno tornarvi utili. Ricordate di fare attenzione a questi piccoli consigli per garantire alla vostra Asparagina una lunga vita.


Guarda anche:


Alla scoperta di questa misteriosa pianta ornamentale che vive senza acqua né terra

Tillandsia pianta.

CONDIVIDI SU:


Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe interessare...