Menu Chiudi

Come eliminare il cattivo odore dell’umidità in casa: gli accorgimenti da utilizzare

Come eliminare il cattivo odore dell’umidità in casa.
CONDIVIDI SU:

L’umidità difficilmente non è presente all’interno di tutte le abitazioni. Ma questa non è una giustificazione per non cercare di eliminarla. Ci sono diversi modi semplici da usare: vediamo quali sono.

 

Come sbarazzarsi dell’odore di umidità dentro casa

C’è un odore strano di umidità o di muffa dentro la vostra casa?  Anche se va e viene, non è qualcosa che dovreste ignorare. Quel fetore è spesso segno rivelatore della presenza di microrganismi dannosi nella vostra casa che potrebbero essere un rischio per la salute.

Se la casa o i vestiti odorano di muffa, è molto probabile che si sia formata da qualche parte. Infatti, può crescere ovunque, anche in una casa o appartamento pulito e moderno. In effetti, ci sono alcuni elementi che incentivano la sua crescita:

  • una superficie;
  • il calore;
  • il buio;
  • l’ossigeno;
  • l’umidità.

 



L’umidità è il catalizzatore che avvia il processo di formazione della muffa e potrebbe provenire dalla condensa su una finestra, dal bagno o dalle perdite d’acqua. Per fortuna ci sono dei metodi efficaci per risolvere questo problema.

Come eliminare il cattivo odore dell’umidità in casa.
foto: © stock.adobe

 

Identificate la fonte degli odori

Questo è il primo passo che dovete compiere. Sebbene gli odori di umidità siano principalmente causati da muffe e funghi, potreste scoprire che la fonte è semplicemente un panno umido dimenticato in un luogo chiuso.

Potrebbero essere delle scarpe umide e puzzolenti, delle stuoie e così via. Queste sono semplici fonti e cause che possono essere gestite facilmente. Tuttavia, la fonte potrebbe anche essere più complessa, come una perdita idraulica, un tetto danneggiato e così via.

È possibile che gli odori di umidità siano limitati a poche aree della casa, come il bagno, la cucina, la camera da letto o il seminterrato. Quando l’odore colpisce alcune stanze, significa che la causa potrebbe essere qualcosa che le collega, come una perdita nelle pareti. Se l’odore è solo in una stanza, la causa potrebbe essere più localizzata e più facile da trattare.

foto: © stock.adobe

 

Risolvete il problema

Se la fonte dell’odore sono alcuni indumenti, dovreste lavarli. Metteteli in lavatrice e aggiungete una piccola quantità di candeggina. Se si tratta di tessuti sensibili alla candeggina, eseguite un normale ciclo di lavaggio. Successivamente, lavateli a mano in acqua calda con sapone e aceto. Assicuratevi di usare saponi con una buona fragranza.

Dopo aver lavato gli indumenti, stendeteli fuori ad asciugare al sole e per aerarli. Questo aiuta a uccidere i germi, ravvivare i colori ed eliminare gli odori d’umidità una volta per tutte.

Se il problema proviene da una stanza, dopo averla identificata, dovreste deodorarla. Prendete un panno per la pulizia e un flacone spray con una miscela di aceto bianco e acqua.

Spruzzate e strofinate tutti gli armadietti, le finestre, le superfici e così via. Assicuratevi che gli altri oggetti nella stanza, sia piccoli che grandi (tende, tappeti e altro) siano stati lavati e asciugati all’aria.

Se la zona interessata è il vostro bagno, dovreste lavare le pareti. Usate un detergente, una spugna e dell’acqua per pulirle bene. Non dimenticate di pulire i pavimenti subito dopo.

Invece, se l’umidità o la muffa hanno invaso le pareti e il cattivo odore devasta l’intero ambiente domestico, una semplice pulizia potrebbe non essere sufficiente. Considerate quindi di ridipingere le pareti con lo stesso colore o uno diverso per eliminare il cattivo odore e il pessimo aspetto. Solitamente questa è l’ultima risorsa, ma è efficace e conferirà alla vostra casa un nuovo aspetto.

foto: © stock.adobe

 

Guarda anche: Quali sono le piante anti-umidità da tenere in casa? Eccone 6 che abbelliranno anche i vostri interni

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...