Menu Chiudi

Anthurium: caratteristiche, coltivazione e consigli per curare questa bella pianta da appartamento

Anthurium pianta.
CONDIVIDI SU:

L’Anthurium è una pianta originaria delle zone tropicali appartenente alla famiglia delle Araceae. Da noi è adoperata per adornare gli appartamenti, anche perché il nostro clima non ne favorisce la crescita. L’Anthurium rosso è anche una delle piante più regalate, di grande impatto visivo, anche grazie al suo colore acceso.

Anthurium pianta.
Anthurium rosso © stock.adobe

 

Anthurium: come coltivare questa bella pianta da appartamento

L’Anthurium possiede una caratteristica foglia rovesciata, la spata, dal colore molto vivo, da cui spunta lo spadice, una sorta di spiga allungata che ha dei fiori ermafroditi. Di questa pianta ne esistono almeno 500 specie differenti, caratterizzate da colori e forme diverse tra loro. Siccome cresce nelle zone tropicali, l’Anthurium dovrebbe stare in habitat dove il clima sia simile, dunque umido e caldo.

In estate va innaffiata in maniera abbondante, facendo in modo che la terra resti sempre umida. Per far sì che questo avvenga, nel sottovaso si può mettere dell’argilla espansa, così le radici non sono a diretto contatto con l’acqua ma ne hanno sempre a disposizione.

Questa pianta predilige l’acqua piovana, mentre le sue foglie possono essere spolverate delicatamente con un panno umido.



 

Significato

L’Anthurium è una pianta viene dall’America sub equatoriale ed ha una forma riconoscibilissima. Possiede una grande foglia a forma di cuore, la spata, ed un’infiorescenza a forma di coda, che si chiama spadice. Grazie a questa forma così particolare, l’Anthurium viene associata al sentimento dell’amore.

Gli antichi greci vedevano nella punta del suo fiore un chiaro riferimento alle frecce d’amore di Cupido, il dio dell’Amore appunto. L’Anthurium simboleggia sentimenti forti, quali anche la passione e l’amicizia. I suoi fiori assumono varie colorazioni e adornano con eleganze gli eventi più disparati, ad esempio i matrimoni.

L’Anthurium è una pianta assai regalata, specialmente a San Valentino e a Natale, perché considerata di buon augurio.

© stock.adobe

 

Il fiore

L’Anthurium appartiene alla famiglia delle Araceae e viene dalla Colombia. Il suo nome deriva dal greco, anthos (fiore) e oura (coda), in riferimento alla sua forma particolare. Questa pianta, infatti, ricorda un cuore , con una punta, la spata, e un’infiorescenza allungata chiamata spadice. L’Anthurium conta 200 specie diverse tra le quali quelle più note sono: l’Anthurium andreanum, l’Anthurium scherzerianum e l’Anthurium crystallinum.

Le prime due piante hanno foglie larghe con tinte che variano dal rosso all’arancione fino a giungere al bianco e al rosa. L’Anthurium crystallinum ha invece un fiore verde smeraldo che presenta belle striature argento-bianche.

Questa pianta, se coltivata bene, può fiorire anche tutto l’anno Il periodo ottimale è l’estate e i fiori durano per due mesi. Li si sorregge con dei sostegni, perché gli steli sono pesanti e tendono a curvarsi.

© stock.adobe

 

Consigli per la coltivazione

Per far durare questa bella pianta, in inverno la temperatura non dovrebbe mai scender sotto i 15°. Dunque, siccome spesso fa anche più freddo, meglio tenerla dentro casa. Gli sbalzi di temperatura possono essere molto pericolosi. Tutte le Anthurium vengono coltivate in serra o in vaso e sono da interno. Prediligono luoghi lontani da correnti d’aria, che siano luminosi ma non a contatto diretto col sole. Il terriccio in cui crescono deve essere composto da terra da giardino, sabbia e torba.

L’Anthurium va innaffiata in maniera abbondante e il suo terriccio deve sempre essere umido. L’argilla espansa può essere utile allo scopo, se collocata nel sottovaso. Prima che fiorisca, va innaffiata anche due volte al giorno, in estate. Dalla primavera fino a settembre, va concimata ogni 15 giorni, adoperando del fertilizzante naturale. Non va potata, ma bisogna togliere le foglie secche.

© stock.adobe

 

Anthurium: come curarla

L’Anthurium teme i colpi d’aria e gli sbalzi di temperatura. Deve essere posizionata lontana da fonti di calore e da porte e finestre. In inverno, meglio tenerla dentro casa, perché la temperatura non deve scendere oltre i 10°; in estate non dovrebbe mai stare ad una temperatura che superi i 20°.

Può capitare che le sue foglie siano macchiate. Ciò accade perché vengono colpite dalla cocciniglia farinosa. In tal caso, si può procedere ad un’efficace disinfestazione. Per eliminare gli afidi dalle piante, si possono anche utilizzare metodi naturali; in caso di cocciniglia farinosa, si può realizzare, in casa, un detergente composto da 20 grammi di sapone di Marsiglia e 1 litro di acqua.

Anthurium rosso cura
© stock.adobe

Guarda anche: Interni e balconi saranno bellissimi con questa pianta dalle foglie particolari


CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...