Menu Chiudi

Piantare il fiordaliso a febbraio per dei magnifici fiori in primavera

Fiordaliso - Pianta, fiori
CONDIVIDI SU:

Amate il fiordaliso? Per poter contare su una splendida fioritura in primavera, all’inizio dell’anno dovete muovervi per la semina. Vi spieghiamo come fare.

 

Fiordaliso: un bel fiore da piantare a febbraio, cosa sapere per farlo crescere al meglio

I primi mesi dell’anno sono quelli in cui cominciare a occuparsi della semina di nuove piante. Questo è il momento giusto per rinnovare il giardino e vederlo nel pieno del suo splendore in primavera, con fiori coloratissimi e vivaci come il fiordaliso.

Terreno ben drenato e morbido, irrigazioni abbondanti ed esposizione diretta ai raggi del sole sono i tre elementi fondamentali per coltivare il fiordaliso, una pianta erbacea molto apprezzata dai garden designer in Europa. La tipologia prediletta per la decorazione dei giardini è soprattutto la variante “comune”, molto richiesta dai giardinieri per la creazione di aiuole e bordure floreali. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche del fiordaliso e le cure necessarie.

Fiordaliso pianta fiori



 

Caratteristiche del fiordaliso da conoscere

Il fiordaliso appartiene alla famiglia delle Asteracee, che abbiamo nominato più volte nei nostri articoli sulle piante per il giardino. La pianta ha un’altezza che può variare dai 20 centimetri fino ai 90 centimetri. Questo è un elemento da considerare nella scelta della collocazione, ad esempio se volete aggiungere i fiori di fiordaliso alle siepi di confine dello spazio verde esterno alla vostra abitazione o casa di villeggiatura.

Le foglie sono di colore grigio verdastro. Esistono circa 300 specie di questa pianta, ma solo alcune si prestano alla semina nei giardini esterni alle abitazioni.

 

Quando seminarlo?

I mesi di febbraio e marzo sono ideali per provvedere alla semina di questa pianta. Di solito la procedura corretta prevede una semina in vivaio, in condizioni climatiche controllate e in seguito il trapianto. Sta a voi, quindi scegliere se cimentarvi nel lavoro completo oppure acquistare le piantine già germogliate da un vivaio di fiducia e piantarle nel vostro giardino.

A chi vuole provvedere da solo, consigliamo di creare uno strato di cocci e ghiaia sul fondo e poi di aggiungere il terriccio soffice e i semi.

 

Il terreno ideale per la semina del fiordaliso

Il terreno perfetto per garantire la fioritura della pianta dovrebbe prevedere un substrato di tipo calcareo o siliceo. Per intenditori ed esperti, considerate anche che il pH dovrebbe essere neutro.

 

La meravigliosa fioritura del fiordaliso

Se avrete fatto tutto come si deve, in primavera rimarrete strabiliati dalla spettacolare fioritura colorata di questa pianta. Uno dei vantaggi è che può durare fino all’autunno inoltrato.

I fiori del fiordaliso hanno un portamento elegante e si distinguono per la loro colorazione blu violetto intenso, molto decorativa.


 

Le cure e la manutenzione della pianta

Questa pianta non necessita di potatura. Anche la concimazione non occorre, data la particolare resistenza che la caratterizza. L’eccezione c’è in caso si vogliano piantare diversi esemplari in un terreno molto grande, che sarà necessario arricchire di tanto in tanto con gli elementi nutritivi giusti come fosforo e potassio.

 

foto: © stock.adobe


Guarda anche: Decorare le aiuole del giardino con l’echinacea! Guida e ispirazioni


CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...