Menu Chiudi

La mimosa: perché si regala proprio l’8 marzo ovvero alla Festa della Donna?

CONDIVIDI SU:


La mimosa è il simbolo della festa della donna e, proprio per questa ragione, l’8 Marzo si è soliti regalare questi piccoli rametti di fiori. Vengono donati da diversi anni per via del loro significato intrinseco, volete conoscerlo? Continuate a leggere per scoprire perché si regala la mimosa alla festa della Donna.

Donna con mazzo Mimosa © stock.adobe

 


L’8 marzo in Italia si è soliti regalare il fiore delle mimose alle donne, come gesto d’amore e di rispetto. Si tratta di una tradizione antica che ha un significato ben profondo. Sapete di cosa si tratta? Se la risposta è no, e siete curiosi di conoscerla, allora continuate la lettura. Vi sveleremo cosa simboleggia la mimosa e perché viene donata proprio durante la Festa della Donna.

Probabilmente non ci avete fatto caso, ma i fiori della mimosa sono i primi che sbocciano a fine inverno, anticipando l’inizio della primavera. Il loro colore giallo, allegro e vivace, porta una ventata di spensieratezza durante le giornate di marzo ancora troppe grigie e malinconiche. Ma non è solo questa la ragione. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

 

Perché si regala la mimosa alla festa della Donna

La mimosa venne associata alla Festa della Donna solo a partire dall’8 Marzo 1946, quando la parlamentare comunista italiana Tersa Mattei, la regolare alle donne per celebrare la Giornata Internazionale.

Regalare mimose festa della Donna
Vaso di mimose © stock.adobe

 

La parlamentare compii quel gesto, dal momento che la pianta ha un duplice significato: quello della forza e quello della femminilità. Due aggettivi perfetti per descrivere la donna. E in quale occasione migliore associarli, se non proprio durante la loro festa?! Ecco perché, da quel momento in poi, si è soliti regalare il fiore della mimosa come forma di omaggio.

 

Origine della pianta

La pianta della mimosa appartiene alla famiglia delle Mimosacea. Originaria dell’Austria, dopo essere stata importante in Europa all’inizio del XIX secolo, è diventata così popolare nel Vecchio Continente tanto da venire coltivata con molta frequenza qui in Italia, dove ha trovato un clima ideale in cui crescere e adattarsi.

Sbocciando alla fine dell’inverno, è, a tutti gli effetti, il primo segno della primavera ormai imminente e contribuisce a portare buon umore durante le ultime piogge della stagione fredda.


 

Le caratteristiche del fiore

Pianta di mimosa con fiori © stock.adobe

 

Oltre al significato simbolico, un’altra ragione per cui viene utilizzata la mimosa è legata alla sua fioritura. Infatti, sboccia proprio in tempo per la celebrazione della festa, essendosi adattata alla perfezione al nostro clima.

Pe questa ragione, infatti, oltre che per la spinta commerciale dell’ultimo periodo, cresce in grande quantità in Italia. Questo fa si che il prezzo si mantenga basso, tanto da essere definita un fiore economico. Nessuna scusa dunque. Tutti possono permettersi di regalare un mazzolino alle donne della propria vita.


Anche la sua capacità di attecchire in terreni difficili è facile da associare alla storia femminile ed alla resilienza di tutte le donne, che, nel corso degli anni, sono sempre state capaci di rialzarsi e di superare qualunque difficoltà. La mimosa è anche simbolo dei diritti e di tutte le lotte che ancora serve comparare per ottenere la parità di genere.

Adesso che ne conoscete la storia, siamo certi che durante la Festa della Donna regalerete i fiori di mimosa con una consapevolezza diversa ed il gesto sarà ancora più apprezzato.


Guarda anche:

Clorofito: una pianta da interno anti inquinamento bella e facile da curare

Clorofito

CONDIVIDI SU:


Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe interessare...