Menu Chiudi

Dipingere un bilocale: 10 consigli per renderlo meraviglioso

dipingere un bilocale
CONDIVIDI SU:

Dovete dipingere un bilocale ma non sapete bene da dove iniziare? Sappiate che, quando scegliamo come pitturare una stanza, le idee sono tante, ma sono tanti anche gli errori nei quali potremmo imbatterci. Per questo motivo, dobbiamo fare attenzioni ai più comuni ed evitarli. Scoprite come nella nostra rassegna di consigli!

 

Come dipingere le pareti di un bilocale senza fare errori

Il bilocale è un tipo di appartamento di dimensioni ridotte e, per questo motivo, quando dobbiamo dipingerlo, potremmo sottovalutare alcuni fattori importanti. Dai colori da usare in appartamento alla preparazione delle stanze, cerchiamo di capire quali sono i consigli da seguire per procedere nella maniera giusta.

 

10 consigli da seguire per dipingere un bilocale

Come colorare le pareti di un bilocale? Come far sembrare la stanza più grande? Quali sono i colori che danno più luce? Queste e tante altre sono le domande che ci poniamo quando dobbiamo dipingere le pareti di un bilocale o di qualsiasi altro tipo di casa.



Se avete bisogno di una mano, seguite i consigli che vi proponiamo di seguito e riuscirete a portare a termine un lavoro perfetto.

 

Scegliere il giusto numero di colori

Un bilocale ha poche stanze e, per questo motivo, sarebbe preferibile evitare troppi colori diversi tra loro. Il consiglio è quello di valutare tonalità differenti dello stesso colore per la cucina/soggiorno e per la camera da letto, in modo da non guastare l’effetto finale.

foto: © stock.adobe

 

Preparare le varie stanze della casa

Iniziare a dipingere una stanza senza averla correttamente preparata è un errore che rischiamo di commettere soprattutto quando non ci affidiamo a un professionista. La preparazione necessaria, infatti, è quella che vede la copertura di porte, finestre e battiscopa con la carta gommata e dei pavimenti con del cartone. Inoltre, se nella stanza ci sono mobili, devono essere coperti con un telo di plastica.

foto: © stock.adobe

 

Fare una prova dei colori

Per decidere come colorare le pareti di casa, è importante fare prima una prova dei colori. In che modo? Testando la tonalità sulla parete o su dei cartoncini che, spesso, sono forniti stesso dai negozi in cui compriamo la pittura. Basterà posizionarli sul muro e valutare le varie tonalità.

dipingere un bilocale
foto: © stock.adobe

 

Scegliere anche vernici con effetti

Se ci affidiamo a professionisti, saranno loro a suggerirci effetti particolari, come quello spugnato o quello spatolato, e non solo. Puntare sulla classica vernice semplice, senza alcun effetto, è una scelta che potrebbe rivelarsi sbagliata. Un giusto effetto potrebbe dare alla stanza quel tocco in più di cui ha bisogno.

foto: designandmore.it

 

Valutare l’esposizione delle stanze

L’esposizione solare delle stanze è un elemento fondamentale, perché ci permette di capire quale tonalità sia perfetta per ogni parete. Se, ad esempio, una stanza è esposta a nord e, quindi, non ha luce solare diretta, occorre scegliere colori alle pareti che diano luce.

foto: © stock.adobe

 

Risolvere eventuali problemi prima di dipingere

Prima di iniziare a dipingere, è importante risolvere tutti i problemi presenti, quali muffe, buchi, macchie di umidità e chi più ne ha più ne metta. Iniziare a dipingere senza risolvere prima tutto ciò, infatti, finirebbe soltanto con il fare emergere tutti i problemi in un secondo momento.

foto: © stock.adobe

 

Valutare quale sarà la funzione della stanza

Prima di verniciare, occorre avere ben chiara la funzione di ogni stanza e, in base a quello, scegliere la tonalità. Come scegliere il colore delle pareti interne? Ad esempio, per la camera da letto vi consigliamo colori rilassanti, in sfumature non troppo scure, perché anche le pareti devono favorire il riposo.


foto: © stock.adobe

 

La regola del 30/60/10

Se non sappiamo esattamente che colori usare per ambienti piccoli, potremmo fare ricorso alla regola del 30/60/10 + N, che funziona così:

  • il 60% della parete avrà uno o due colori principali, con pavimenti e mobili più importanti;
  • il 30%, che comprende anche tappeti e tende, avrà un colore simile ai predominanti, in modo da valorizzarli con delicatezza;
  • il 10%, tra cuscini, soprammobili e quadri, avrà piccole percentuali di uno o due colori di contrasto.

In aggiunta, poi, c’è la variabile ‘N’, con la quale si indica un dettaglio che rinforza lo schema dei colori e mette in evidenza gli altri.

foto: © stock.adobe

 

Focus sull’arredamento

Il colore dei mobili e dei complementi d’arredo che andremo a inserire nella stanza è determinante nella scelta del colore delle pareti. I due elementi devono essere in sintonia tra di loro, in modo da offrire un bell’effetto a chiunque entri nella stanza.

foto: © stock.adobe

 


Scegliere la finitura delle vernici

Un altro aspetto importante è quello che vede la scelta della finitura delle vernici. Questa, infatti, può essere lucida, gloss, opaca, satin, semiopaca o semilucida, in una scala di brillantezza che va da 1 a 100.

foto: r2rfaux.com

 

Dopo aver letto questi consigli, impareremo di sicuro a prestare maggiore attenzione al modo in cui verniciare le pareti. Dipingere un bilocale è un’operazione da fare con cura dei particolari e attenzione, per evitare di cadere in errori banali e difficilmente risolvibili.

 

Guarda anche: Le piante più adatte ad un appartamento in città: lasciatevi guidare

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...