Menu Chiudi

Come riprodurre il rosmarino: il trucco per ottenere tantissime piante a partire da un solo rametto

come riprodurre il rosmarino
CONDIVIDI SU:

Come riprodurre riprodurre il rosmarino, una delle piante aromatiche più utilizzate nelle cucine italiane? Ottimo per le carni, per il pesce e per le verdure il rosmarino è anche uno degli arbusti più semplici da far crescere nel proprio giardino. È sufficiente pensare che partendo da un solo rametto è possibile ottenere moltissime piantine. Una procedura semplice ed estremamente efficace per poter avere delle rigogliosissime piante di rosmarino.

 

Come ottenere tante piante di rosmarino da un unico rametto

Il rosmarino è un’erba aromatica dal sapore fresco. Avere la propria piantina a casa permette di arricchire tutti i piatti. Questo è spesso il motivo per cui in molti decidono di coltivarla. Per permettere alle nuove piantine di crescere non occorre avere il pollice verde.

Anche chi si cimenta per la prima volta con la cura delle piante potrà avere degli ottimi risultati. Per conoscere la tecnica corretta per far riprodurre il rosmarino e ottenere diverse piante da un solo rametto, seguiteci in questa breve guida.

 



Il momento perfetto

Il rosmarino è semplicissimo da far riprodurre. Offre a tutti la gioia di avere un piccolo angolo verde in giardino o semplicemente sul balcone. Per poter riprodurre il rosmarino è importante innanzitutto scegliere il momento giusto. Esso arriva in primavera quando le piante sembrano avere un aspetto più robusto e quindi sono pronte per poter procedere con la tecnica che di seguito descriveremo.

foto: © stock.adobe

 

Come scegliere la talea giusta

La talea che si andrà a scegliere per il taglio dovrà apparire in salute. Importantissimo quando ci si chiede come riprodurre il rosmarino non scegliere rami secchi o già troppo anziani.

come riprodurre il rosmarino
foto: © stock.adobe

 

Attenzione all’igiene degli strumenti di lavoro

Quando si procede con il taglio è importante assicurarsi che le cesoie siano ben disinfettate, per evitare di contaminare la pianta con eventuali malattie di altri arbusti.

foto: © stock.adobe

 

La lunghezza ideale del ramo

La lunghezza del ramo che poi si pianterà dovrà essere di circa 25 cm. Quest’ultimo deve essere tagliato da una pianta con almeno un anno di età.

foto: © stock.adobe

 

Il processo di preparazione

Quindi dopo aver reciso il ramo lo si prepara, eliminando le foglioline alla base e passandolo nella cannella per facilitare la formazione delle radici.

come riprodurre il rosmarino
foto: © stock.adobe

 

La sistemazione nel vaso

Quando il ramo sarà finalmente pronto si procederà inserendolo all’interno di un vaso con dell’acqua dove verrà lasciato per almeno 3 o 4 giorni a una temperatura mai al di sotto dei 20 gradi e con la piena illuminazione. Trascorso tale periodo di tempo inizieranno a spuntare le prime radici. Ma il rametto non è ancora pronto per essere inserito nel proprio vaso. Ci vorranno circa 3 settimane affinché le radici siano cresciute di qualche centimetro e siano pronte per essere piantate.

foto: © stock.adobe

 

Il terriccio giusto

A questo punto serve del terriccio universale, che viene mischiato alla sabbia per un maggior drenaggio. La piantina appena formatasi deve ricevere cure costanti. È importante controllare che il terriccio sia sempre umido. In caso contrario si consiglia di bagnare sia il rame che le foglie.

foto: © stock.adobe

 

Come avete appena avuto modo di vedere, far riprodurre il rosmarino non è semplice, di più! Pronti a cimentarvi?


 

Guarda anche: Scegliere le piante perfette per l’arredamento provenzale: ecco le splendide ispirazioni

CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...