Menu Chiudi

Come eliminare il calcare: 3 ingredienti segreti

Come eliminare il calcare ingredienti segreti.
CONDIVIDI SU:

L’aceto è sicuramente un buon rimedio per eliminare il calcare dalla doccia e dai rubinetti, ma non è l’unico. Sappiamo bene che il calcare è un grande nemico per le casalinghe.

 

Eliminare il calcare con questi 3 ingredienti

Quelle piccole macchioline bianche di calcare sono in grado di far apparire la doccia, gli specchi e anche i rubinetti sempre sporchi. Occorre un rimedio. Ovvio che nei negozi specializzati sono centinaia e centinaia i prodotti anticalcare, ma come sempre il maggior aiuto arriva dai prodotti impensabili. Questo succede anche nel caso del calcare.

Quello che occorre è acido citrico e acqua distillata. Poi ovviamente anche l’aceto è molto efficace. Ma lo vedremo tra poco, una soluzione veramente efficace.

 



Acido citrico, l’alleato di tutte le casalinghe

Ormai star dei social media, l’acido citrico e il bicarbonato sono i due elementi che non dovrebbero mai mancare in una casa. Braccio destro di molte casalinghe è un prodotto ottimale per pulire e disinfettare la lavastoviglie e la lavatrice, ma non solo.

L’acido citrico in effetti è un anticalcare veramente efficace. Proprio per questo motivo può essere utilizzato per pulire le superfici più esposte alle antiestetiche macchie bianche della doccia e dei rubinetti.

Pochi passaggi per far tornare le superfici finalmente lucide. Occorrono 150 g di acido citrico e un litro di acqua demineralizzata. Mischiando insieme i due elementi si ottiene un composto che si può travasare all’interno di una bottiglia spray vuota e pulita. Quindi nebulizzare il prodotto sulle superfici che si vogliono lucidare.

Come eliminare il calcare ingredienti segreti.
foto: © stock.adobe

 

Se la superficie da pulire sono dei rubinetti si consiglia di evitare di nebulizzare il composto in maniera diretta sulla superficie. Non perché si può rovinare il rubinetto, ma piuttosto perché a risentirne possono essere le superfici nelle vicinanze, soprattutto se si hanno lavandini in pietra o in marmo.

L’acido citrico in questi casi può essere corrosivo. Quindi si nebulizza sul panno con cui poi si sfregheranno le superfici con le incrostazioni. Ma se invece, ciò che si vuole pulire è il box doccia, allora si può nebulizzare l’acido citrico in maniera diretta sui vetri. Lasciare agire per qualche minuto e poi passare un panno in microfibra per togliere tutte le macchie.

Importantissimo non dimenticare di asciugare il box doccia con un panno, per evitare che si formino di nuovo le macchie.

foto: © stock.adobe

 

E l’aceto?

Non vorremmo certo metter da parte il fidato aceto dopo anni e anni di servizio. In effetti si tratta di un prodotto che funziona veramente molto bene per lucidare acciaio e vetri.

Per tener pulito il box doccia, anche a seconda della durezza dell’acqua, si consiglia, dopo ogni doccia di passare un panno in microfibra sulla superficie. Per una pulizia più profonda ed efficace si può mettere una piccola quantità di aceto proprio sul panno che si utilizza per l’asciugatura.

foto: © stock.adobe

 

Il sapone di marsiglia

Ma se si vogliono dei risultati veramente accurati, servono alcune scaglie di sapone di Marsiglia da sciogliere all’interno di un secchio d’acqua in cui si verserà un bicchiere di aceto.

Un vero e proprio gioco da ragazzi.

foto: © stock.adobe

 

Guarda anche > Come eliminare calcare e ruggine dal balcone con 3 metodi semplici e naturali


CONDIVIDI SU:

Segui ideadesigncasa.org su


Ti potrebbe piacere:

Idee da non perdere...