Menu Chiudi

Per le talee di settembre scopriamo come preparare un ormone radicante fai da te naturale

Come realizzare un ormone radicante fai da te
CONDIVIDI SU:


Esistono diversi metodi per ottenere delle nuove piantine a costo 0. Uno dei modi più semplici è la riproduzione con la talea. Per far mettere radici al ramoscello tagliato dalla pianta madre occorrerà un ormone radicante e di seguito vi spiegheremo come produrlo in casa!

Riprodurre le piante fai da te è un hobby che offre molta soddisfazione. Da un semplice ramoscello della pianta madre possiamo avere una pianta gemella sul nostro balcone o nel nostro giardino. In molti preferiscono questo tipo di riproduzione per le piante proprio perché al contrario della coltivazione tramite i semi riesce a garantire una copia perfetta della pianta originale anche nei colori dei fiori.


Ci sono poi dei veri e propri mercati dove a costo 0 è possibile scambiarsi le talee. Oltre però al ramoscello della pianta madre per facilitare la radicazione è necessario quello che viene detto ormone radicante. In commercio ci sono moltissimi prodotti chimici ma vediamo come poterlo produrre autonomamente e naturalmente in casa.

 

Per le talee di settembre scopriamo come preparare un ormone radicante fai da te naturale

A settembre si procede molto spesso con le potature delle piante da fiore per prepararle per il riposo vegetativo invernale. Avremo quindi a disposizione parecchio materiale da cui far crescere nuove piantine. Ecco la ricetta per tre radicanti naturali e biologici fai da te.

Come fare un ormone radicante fai da te per le talee di settembre naturale
© stock.adobe

 

Il miele

Il radicante più semplice è il miele diluito. Preparatene poco perché non si conserva perciò consigliamo queste dosi.

La proporzione deve essere sempre 1 parte di miele e tre di acqua tiepida quindi metteremo in un bicchiere un cucchiaio di miele e tre di acqua . Mescoliamo fino a che il miele non sia completamente sciolto. Immergiamo gli ultimi centimetri della nostra talea. Dopo cinque minuti la interriamo in vaso.

Le radici cresceranno rapidamente e forti.

© stock.adobe

 

Le lenticchie

Non ci crederete ma il cibo per eccellenza che tutti mangiano a Capodanno è un radicante fai da te fantastico. Come il radicante al miele anche questa soluzione non si conserva, essendo comunque prodotti naturali.


Prepariamo un recipiente con un cucchiaio di lenticchie e mezzo bicchiere d’acqua. Lasciamo in ammollo per circa 4 giorni. Le lenticchie inizieranno a germogliare ovvero ad emettere dei filamenti bianchi. Somigliano ai germogli di soia. A questo punto le lenticchie saranno ricchissime di auxine, un fitormone della crescita assolutamente naturale. Non ci resta che filtrare il tutto. Nel caso fosse troppo denso aggiungiamo ancora due cucchiai di acqua. Si otterrà un composto opaco dove immergeremo le talee per un paio d’ore. Dopodiché sono pronte per esser interrate.

© stock.adobe

 

La cannella

Anche la cannella è un ottimo agente radicante ed inoltre è un formidabile antibatterico che evita la formazione di funghi. Mettiamo per qualche secondo la talea in acqua e poi la immergiamo nella polvere di cannella. Possiamo così interrare direttamente.

© stock.adobe

 


Per le talee di settembre scopriamo come preparare un ormone radicante fai da te naturale da utilizzare per riprodurre le piante che ci piacciono di più! Sono molti gli appassionati di giardinaggio che si scambiano talee creando anche dei momenti conviviali nel proprio quartiere. Provate anche voi!


Guarda anche:

Moltiplicare le bellissime ortensie: come, quando e coltivazione dell’ortensia

Come moltiplicare le ortensie.

CONDIVIDI SU:


Segui ideadesigncasa.org su



Ti potrebbe interessare...